Air Transat: festeggia 30 anni e cresce in Italia

0
220
Questo post è stato pubblicato da this site

air transat 30Air Transat celebra il 30 °anniversario e cresce sul mercato italiano rafforzando gli investimenti e aumentando la capacità. Rappresentata in Italia da Rephouse, la compagnia aerea leisure canadese ha presentato il suo operativo voli 2017, che comprende 17 collegamenti diretti settimanali tra Italia e Canada, più precisamente da Roma, Venezia e Lamezia per Toronto e Montreal e, in connessione, Vancouver, Calgary e Quebec City. Nel complesso, Air Transat offre per la prossima stagione una capacità di 108.305 posti, il 10% in più rispetto allo scorso anno. «Celebriamo quest’anno il nostro 30° anniversario e sottolineiamo l’importanza del mercato italiano in occasione di questa ricorrenza – commenta Gilles Martin, director sales & distribution long haul Air Transat -. La nostra compagnia qui è sempre più consolidata e ogni anno raggiungiamo mediamente il 90% di load factor sulle tratte Italia-Canada. Miriamo ad offrire ai clienti un’ampia rete di collegamenti, un servizio aereo puntuale e attenzioni personalizzate, combinate a tariffe accessibili ai clienti. Questo giusto mix tra servizi di qualità e prezzi convenienti è il segreto del nostro successo e della nostra continua crescita». Air Transat è stata infatti eletta Miglior compagnia aerea nordamericana per il leisure per il quinto anno consecutivo. «Un rapporto di successo lega da anni la compagnia e Aeroporti di Roma. Il Canada rappresenta il quarto mercato di lungo raggio per l’aeroporto di Fiumicino – dichiara Fausto Palombelli, chief commercial officer di Aeroporti di Roma -. Nel 2016 hanno volato tra Roma ed il Canada ben 450 mila passeggeri con una crescita del +3,6% rispetto al 2015 e quest’anno pensiamo di arrivare a quota 500 mila». A fare eco alle parole di soddisfazione del manager di Adr anche Camillo Bozzolo, direttore commerciale aviation del Gruppo Save, società di gestione dell’aeroporto di Venezia: «I collegamenti diretti di linea tra il Canada e Venezia rappresentano una componente fondamentale del network intercontinentale del Marco Polo. Prima dell’avvento dei servizi diretti, i passeggeri che volavano tra Venezia ed il Canada erano circa 20mila l’anno, volume che nel 2016 ha superato le 160mila unità, rappresentando il 20% del traffico complessivo tra il Canada e l’Italia. Riteniamo quindi strategica la partnership con Air Transat per rafforzare ulteriormente la rete di collegamenti con il Canada».