Volotea ottiene il rinnovo della certificazione Iosa fino al 2019

0
244
Questo post è stato pubblicato da this site

Volotea ha ottenuto fino al 2019 il rinnovo della certificazione Iosa (Iata Operational Safety Audit), che valuta i sistemi di gestione e gli standard di controllo operativo delle compagnie aeree, attraverso la conformità a circa 940 tra requisiti e procedure. Tra il 2011 e il 2015, il tasso di incidenti totali per i vettori Iosa è stato di 3,3 volte inferiore a quello delle compagnie aeree non Iosa. Volotea ha ottenuto il rinnovo della certificazione nel suo sesto anno di attività, dopo aver inaugurato la sua nona base operativa in Europa a Genova. Nel 2017, con la sua flotta di 28 aeromobili composta da Boeing 717 e Airbus 319, Volotea opererà 243 rotte collegando 79 città europee in 17 Paesi. La compagnia stima di trasportare 4.3 milioni di passeggeri. Il vettore aggiungerà infine 6 Airbus A319 a Nantes, Bordeaux e Tolosa. A gennaio 2017, Volotea ha raggiunto i 10 milioni di passeggeri trasportati dall’avvio del suo primo volo e il 5 aprile 2017 ha festeggiato il suo quinto anniversario. Nel 2016 Volotea ha sperimentato un significativo incremento in termini di voli operati, diventando la compagnia aerea low cost che, in percentuale, è cresciuta più velocemente tra le grandi low cost europee. Nel corso del 2017 Volotea aggiungerà più di 40 nuove rotte operando un totale di 243 collegamenti in 79 città di medie e piccole dimensioni in 16 Paesi europei: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Israele, Albania, Moldavia, Portogallo, Malta, Regno Unito, Austria, Irlanda e Lussemburgo.