Brawl Stars, la prossima mania del gaming mobile dai creatori di Clash Royale

0
351
Questo post è stato pubblicato da this site

brawl-stars-featured

Supercell — la software house dietro a Clash Royale, il gioco mobile più redditizio e giocato del momento — ha svelato il prossimo gioco che i vostri figli (o forse voi) giocheranno su Android e iOS e guarderanno su YouTube: Brawl Stars. A differenza di Clash Royale, che era un titolo strategico in tempo reale, Brawl Stars è un gioco di combattimento online tre contro tre che ricorda un po’ League of Legends.

Il gioco è stato mostrato in una lunga anteprima su YouTube in cui si sono viste alcune delle modalità di gioco principali — che saranno quattro: nella prima basta eliminare i componenti del team avversario più volte di quanto non facciano loro col vostro; nella seconda dovremo collezionare 10 cristalli da una miniera centrale, peccato che in caso di uccisione tutti i cristalli collezionati potranno essere raccolti dagli avversari; nella terza dovremo scassinare la cassaforte del team opposto e proteggere la nostra, mentre nell’ultima ci saranno semplicemente 10 lottatori tutti contro tutti in un’arena che si fa sempre più piccola.

Vince l’ultimo a rimanere in vita.

[embedded content]

La visuale di Brawl Stars è dell’alto e ci sono vari eroi con abilità differenti: alcuni sono bravi nel corpo a corpo, altri dal lontano, alcuni possono reggere molti colpi, ma fare poco danno, altri curano oppure rallentano i nemici. Aspettatevi una serie di abilità che potranno essere sbloccate col tempo o, ovviamente, con acquisti in-app. Ogni personaggio ha una sola modalità di fuoco e un’abilità speciale che può ovviamente cambiare le sorti dell’incontro se scatenata al momento giusto.

Leggi anche

Ad esempio, c’è un’unità che può posizionare una torretta difensiva automatica che rende impossibile la vita a ogni avversario nelle vicinanze. Ogni personaggio ha un determinato numero di colpi che si ricaricano col tempo, così come è possibile tornare in salute se non si subisce danno per qualche secondo. Ci sono anche delle coperture, ma possono essere distrutte dalle armi più potenti

[embedded content]

Da quel che si può vedere nel filmato, il gioco sembra il classico titolo facile da capire ma difficile da padroneggiare a pieno, con un alto tasso di rigiocabilità, un gameplay stratificato, match veloci e spettacolari. Sarà interessante capire come Supercell lo renderà interessante senza sbilanciare troppo il gioco in favore di chi spende di più e come gli eventuali team potranno coordinarsi tra di loro senza usare chat vocali o testuali e sicuramente lo vedremo declinato in chiave eSport, come già è successo per Clash Royale.

Senza dubbio Supercell gode di un discreto credito nel mondo del mobile gaming, essendo una delle aziende più competitive, attente e in forma del momento, in grado di generare numeri che fanno invidia anche ai grandi nomi dei videogiochi “tradizionali”. Per adesso l’uscita europea non è ancora stata comunicata, ma se proprio siete curiosi potete scaricarlo dall’App Store canadese, creando un nuovo account per quello store.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui