Blade Runner 2049: copia lo stile del film a casa tua

0
24
Questo post è stato pubblicato da this site

Alla sua uscita, nel 1982, suscitò un enorme clamore. Ambientato nella Los Angeles del 2019, Blade Runner tratteggiò un’idea distopica di futuro metropolitano, fatto di androidi, macchine volanti, buio e pioggia perenne. E oggi, che quel fatidico 2019 sta per arrivare, ecco che Blade Runner torna per ridefinire il nostro concetto di futuro, per darci altri input visivi. La storia è la stessa, sempre ispirata al libro di di Philip K. Dick Il cacciatore di androidi: stesse atmosfere alienanti e apocalittiche del primo film, stesse estetiche retrofuturiste che rappresentano il futuro come nel passato.

Abbiamo cercato di ricreare una guida per tutti i fan di Blade Runner che desiderano respirare in casa le atmosfere futuristiche del film del momento.

Interni caleidoscopici
Luci stroboscopiche, spazi ampi e asettici, figure umane proiettate nello spazio tra realtà e finzione. Blade Runner 2049 è un tripudio di effetti visivi ma soprattutto di colore. Dai grigi plumbei delle notti losangeline fino ai rosa shocking delle insegne pubblicitarie.

In casa, l’idea si può replicare con neon da applicare al muro come se fossero quadri, magari a comporre frasi e disegni fluorescenti.

Scale sospese
Il concetto di sospensione e di leggerezza pervade sia il primo Blade Runner che il secondo. Il traffico automobilistico si è spostato verso l’alto, in un cielo popolatissimo. Bella l’idea di celebrare la sospensione con elementi che fluttuano nell’aria.

Leggi anche

Qualche esempio? Piante aeree, poltrone ad altalena, e perché no, un sistema di scale che sembrano fluttuare nell’aria.

Minimalismo in bianco
Da Arancia Meccanica fino a Il Dormiglione di Woody Allen, gli interni futuristici sono sempre stati immaginati bianchi e soprattutto iper minimalisti. E anche in Blade Runner 2049 ritroviamo alcune scene ambientate in contesti simili. La reinterpretazione casalinga può essere declinata scegliendo elementi dalle linee morbide ma essenziali, rigorosamente bianchi. Fondamentale la presenza della luce: via libera a lampade in acciaio dalle linee arrotondate o neon dalle forme più bizzarre.

Geometrie optical
È possibile creare intrecci interessanti di forme e figure combinando arredi dalle linee arrotondate ad altri più spigolosi. Immancabili gli specchi, per creare riflessi e contrasti optical in vero stile futurista. In bagno, ad esempio, si può optare per uno sfondo total white e sbizzarrirsi con una doccia iper minimalista, lavandini rigorosi dalle forme squadrate, luci fredde ed enormi specchi. Per spezzare il bianco immacolato, qui e là si può aggiungere qualche flash di colore vitaminico, come una poltrona o un tavolino.

Il futuro immaginato da Blade Runner 2049 è fatto di tipologie di interni molto diversi tra loro, ma anche di combinazioni materiche di forte impatto visivo. L’acciaio, il vetro, il cemento sono perfetti per creare atmosfere futuristiche e iper contemporanee. Se non si vuole esagerare, si può comunque cercare di accostare con gusto questi materiali, dando vita a interni decisamente originali ma al contempo ricchi di stile.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui