Agcom, Amazon è un operatore postale e deve usare il contratto dei corrieri

0
9
Questo post è stato pubblicato da this site

amazon

L’autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) sostiene che Amazon, ormai attiva anche nella consegna dei prodotti che vende, sia da equiparare a uno degli oltre 4mila corrieri espresso che operano in Italia e, per questo motivo, ha inviato una missiva alla costola italiana dell’impero di Jeff Bezos, intimando di chiedere al ministero dello Sviluppo Economico di essere inquadrata come operatore postale.

L’imponente macchina logistica di Amazon a Castel San Giovanni (Piacenza) si è già fermata in occasione del Black Friday, quando i lavoratori hanno incrociato le braccia in un giorno più simbolico che altro perché, se da una parte la serrata ha avuto un peso molto marginale sulle vendite, dall’altra parte ha comunque contribuito a rilanciare la necessità di condizioni contrattuali che ancora sembrano mancare.

Dando seguito alla richiesta, le attività logistiche di Amazon finirebbero sotto il controllo dell’Agcom, un’occasione per l’azienda americana di lenire le voci che si susseguono sulle condizioni di lavoro imposte, sposando le clausole dei contratti collettivi di categoria che individuano e disciplinano le norme applicabili alle singole mansioni della filiera che porta i prodotti dai magazzini alle case degli acquirenti.

Va anche considerato che Amazon, anche in questo caso limitatamente all’Italia, ha rivisto alcune politiche relative ai costi di spedizione, rimaneggiando i limiti di spesa che danno accesso alle consegne gratuite e spingendo le tariffe verso l’alto. Anche questa particolare attenzione alla redditività della logistica può essere inteso come un requisito che accomuna l’azienda ad un operatore postale.

The post Agcom, Amazon è un operatore postale e deve usare il contratto dei corrieri appeared first on Wired.