Parlano i creatori di Hypervsn, l’ologramma fatto di led

0
166
Questo post è stato pubblicato da this site

L’ologramma, comunemente inteso come immagine tridimensionale che fluttua in aria, è ancora una soluzione che appartiene alla fantascienza più che alla realtà, anche se di recente alcuni ricercatori della Brigham Young University hanno messo a punto una tecnica in grado di riprodurre minuscoli bozzetti di luce a mezz’aria. Proprio per questo Art Stavenka e Kiryl Chykeyuk, per creare queste immagini che sembrano comparire dal nulla, anziché utilizzare la tecnologia laser si sono affidati ai Led. Il risultato è Hypervsn, l’illusione ottica più stupefacente vista agli ultimi CES di Las Vegas e Mobile World Congress di Barcellona.

“Io e Kiryl siamo bielorussi, ci conosciamo da bambini e dopo gli studi a Londra abbiamo fondato la nostra società, Kino-Mo”, racconta Stavenka. “La prima prova era un display creato all’interno di ruote di una bicicletta, che ha attratto diversi investitori, ma presto ci siamo resi conto che dovevamo trovare una soluzione ideale per il mondo del retail”. In questo modo è nata Hypervsn, un’elica a quattro pale su cui sono posizionati numerosi Led. “All’interno di ogni Led si trova un microprocessore che permette di programmarli per illuminarli in modo tale che, con la rotazione ad alta velocità, le pale scompaiano alla vista lasciando apparire le immagini”.

Hypervsn_Presentation

Per giudicare quanto questi “ologrammi” lascino a bocca aperta i passanti bastava vedere la ressa di fronte allo stand della società londinese, finanziata tra gli altri dal miliardario americano Mark Cuban e dal britannico Richard Branson, al CES di Las Vegas, dove Stavenka e Chykeyuk sono partiti due anni fa con un minuscolo, ma sempre affollatissimo stand nell’Eureka Park, lo spazio dedicato alle startup, per conquistarne in poco tempo uno mastodontico nello showfloor principale. “Il nostro obiettivo è sostituire tutti i display led ormai obsoleti, usati per insegne o cartelloni, con questa tecnologia che è in grado di mostrare anche video 2D, ma dà il meglio con immagini renderizzate in 3D: in questo modo sembra proprio che l’oggetto tridimensionale fluttui a mezz’aria”.

Hypervsn

L’effetto visivo è talmente stupefacente da catturare immediatamente l’attenzione. Non a caso Kino-Mo ha già convinto clienti prestigiosi a sperimentare la tecnologia: “Abbiamo stretto già accordi con Apple, Coca-Cola, Samsung e i nostri ologrammi (che vedete nella gallery sopra, ndr) si possono ammirare nelle vetrine dei grandi magazzini Bloomingdale’s nel flagship store di Louis Vuitton e altri ancora”. Partiti due anni fa con un prototipo, oggi i due inventori dei display senza schermo sono riusciti a combinare tra loro più eliche per creare immagini più grandi: “Basta sincronizzare tra loro con un software i Led di tutte le eliche”, conferma Stavenka “per creare immagini senza limiti di dimensioni”.

The post Parlano i creatori di Hypervsn, l’ologramma fatto di led appeared first on Wired.