Amazon Prime, aumenti in arrivo: l’abbonamento sale a 36 euro

0
174
Questo post è stato pubblicato da this site

amazon primeBrutto risveglio per gli abbonati ad Amazon Prime. Il piano annuale salirà dal 4 aprile da 19,90 a 36 euro. Un rincaro che al momento non appare giustificato dall’aggiunta di ulteriori servizi rispetto a quelli già inclusi. Ma che si porta dietro una sorta di salvaguardia per i clienti più fedeli: se il loro rinnovo cadrà prima del 4 maggio avranno diritto a un altro anno alle stesse condizioni di prima. Cioè a 20 euro scarsi.

Se non ci sono novità in termini di gestione dell’abbonamento né cambiano le condizioni – è per esempio sempre possibile annullarlo in qualsiasi momento senza penali – salta tuttavia fuori una nuova formula. Quella mensile da 4,99 euro che non si differenzia in alcun modo se non, appunto, per la durata limitata. Utile magari per i periodi di shopping intenso come quelli di autunno inoltrato. In fondo 5 euro corrispondono alla media di una spedizione per un singolo ordine su qualsiasi altra piattaforma che non includa la consegna gratuita. In questo senso, l’offerta italiana di Amazon sembrerebbe avvicinarsi almeno in parte a quella statunitense, dove tuttavia i prezzi sono ben più elevati: 99 dollari per l’annuale e 12,99 per il mensile. I servizi, d’altronde, sono ben più ricchi.

In Italia l’accordo prevede consegne illimitate e gratuite in un giorno su oltre due milioni di prodotti e in 2-3 giorni su altri milioni. Poi, l’accesso a Prime Photos, con l’archivio illimitato delle proprie foto; le Offerte lampo, i trattamenti di favore in occasione di giornate di shopping come Black Friday e Cyber Monday; e ovviamente Prime Video, con serie originali come McMafia, Transparent o The Marvelous Mrs. Maisel. Da aggiungere, ma nel primo caso colpiscono un target ristretto, anche i contenuti in-game, gli sconti esclusivi sui videogiochi fisici appena usciti e in preordine e molto altro sulla piattaforma Twitch e infine, grazie ad Amazon Famiglia, il 15% di sconto iscrivendosi alle consegne periodiche di pannolini.

Negli Stati Uniti i prodotti che arrivano in due giorni sono ben 100 milioni e l’abbonamento comprende anche Amazon Prime Music (che in Italia costa 9,99 euro al mese, con due mesi di sconto se lo si paga annualmente e si è abbonati Prime) e un e-book gratuito al mese. Solo per limitarsi alle differenze più importanti.

In queste ore gli abbonati stanno ricevendo una comunicazione via e-mail, a dire il vero piuttosto essenziale, relativa agli aumenti e alla “protezione” per gli abbonati che scadranno prima del 4 maggio. Nessuna notizia su eventuali proposte che arricchiscano l’offerta. Potrebbe tuttavia essere necessario – sta accadendo ad alcuni utenti – reimpostare il metodo di pagamento preferito per Prime.

The post Amazon Prime, aumenti in arrivo: l’abbonamento sale a 36 euro appeared first on Wired.