Come funziona Facebook, spiegato da Facebook

0
59
Questo post è stato pubblicato da this site

Schermata 2018-04-23 alle 16.03.05

Dopo aver spiegato come e perché gli utenti vengono tracciati anche al di là della loro iscrizione o meno al social network, e quali informazioni siano in possesso degli inserzionisti, ora Facebook rilascia un’infografica in cui spiega Facebook. Come fosse stato fondato ieri, o come se da un altro universo avessero chiesto un tutorial per un oggetto mai visto. Effetto Cambridge Analytica.

Partiamo dalle basi. Come funziona Facebook: “Facebook è gratuito per tutti. Per mantenerlo in questo modo, pubblichiamo inserzioni pubblicitarie”, dice lo schema, quasi rispondendo al senatore del Congresso degli Stati Uniti che gli ha chiesto, poco più di una settimana fa, come facesse l’azienda a sostenersi offrendo un servizio gratuito. “Mostriamo inserzioni rilevanti per te in base ai tuoi interessi, ma non vendiamo a nessuno le tue informazioni”, aggiunge l’infografica.

Com’è possibile esercitare il controllo sui contenuti? Parlando dei post, Facebook ricorda che dal menù di ogni post (“Cerca i tre piccoli puntini che trovi nell’angolo in alto a destra di un post o nelle Impostazioni per aggiornare le tue preferenze…”) è possibile: mettere in pausa qualcuno, smettere di seguire un contatto o, tutto al contrario, indicare a Facebook che si desidera vedere più post di quella persona in cima alla sezione Notizie.

In merito invece alle inserzioni, sempre dal menù che si trova in alto a destra di ogni pubblicità (“Sponsorizzata”) del News Feed, è possibile: nascondere specifiche inserzioni, o inserzionisti nella sezione Notizie, gestire le preferenze relative alle inserzioni, scoprire perché si visualizza un’inserzione e non un’altra.

fbcontrolla

Sempre restando sul controllo, Facebook ricorda che si può stabilire chi può vedere ogni post prodotto, passato e futuro (“tutti”, “amici”, “amici specifici”, “solo tu”) e decidere chi può vedere foto, lista di amici, cronologia dei contenuti,  email e il numero di telefono.

Infine, tanto per tornare al tema che ha armato tutta lo scandalo Cambridge Analytica, cioè chi è stato in grado di accedere ai propri dati (e quali), Facebook spiega che l’utente può controllare quali app hanno le informazioni dell’iscritto e rimuovere quelle indesiderate. Come fare, è spiegato qui.

Schermata 2018-04-23 alle 16.03.24

The post Come funziona Facebook, spiegato da Facebook appeared first on Wired.