Il primo smartwatch a due schermi (e un mese di autonomia)

0
29
Questo post è stato pubblicato da this site
(Foto: Mobvoi)
(Foto: Mobvoi)

Nel panorama smartwatch attuale quasi tutti i prodotti sono soggetti a una legge impietosa: all’aumentare delle caratterisiche smart all’interno della scocca, l’autonomia del dispositivo si fa più scadente. Potrebbe non essere così per TicWatch Pro, orologio prodotto dalla cinese Mobvoi e disponibile da oggi per l’acquisto online al prezzo di 249 euro: il gadget si basa infatti su una combinazione di due schermi sovrapposti per garantire un’autonomia stellare anche a fronte di caratteristiche smart evolute.

TicWatch Pro 2

Il segreto sta nelle tipologie di display impiegati. Da una parte infatti il quadrante principale TicWatch Pro è un normale display oled a colori (ben definito, da 400×400 pixel) che visualizza ora, notifiche e app come qualunque dispositivo è basato sul sistema operativo Wear OS di Google; al di sopra del display principale risiede però uno strato trasparente a cristalli liquidi, come quelli alla base delle radiosveglie e dei primi orologi digitali: quando lo smartwatch non è utilizzato il quadrante oled si spegne lasciando spazio allo strato lcd che segna ora e notifiche, mantenendo bassi i consumi.

(Foto: Mobvoi)
(Foto: Mobvoi)

Se poi la batteria è proprio a terra o le funzioni smart non sono necessarie, TicWatch Pro si può anche riavviare in una speciale modalità che disattiva lo schermo principale, la ricezione di notifiche e l’utilizzo di app, e si limita semplicemente a segnare l’ora e contare i passi.

(Foto: Mobvoi)
(Foto: Mobvoi)

Il risultato è un orologio dal look piuttosto cicciottello, ma comunque in grado di coniugare funzionalità smart avanzate come quelle offerte dagli ultimi gadget Wear OS (nella cassa resistente all’acqua alloggiano processore Snapdragon 2100, antenna gps, chip nfc per i pagamenti con Google Pay e sensore per il battito cardiaco) a un’autonomia che stando a Mobvoi con una batteria da 415 mAh a bordo può arrivare anche a trenta giorni. È chiaro che quest’ultimo risultato dipenderà da come il gadget viene utilizzato, ma la promessa è allettante.

The post Il primo smartwatch a due schermi (e un mese di autonomia) appeared first on Wired.