The Handmaid’s Tale, una polemica social cancella i vini ispirati alla serie tv

0
41
Questo post è stato pubblicato da this site

handmaid's tale

Mentre la seconda stagione di The Handmaid’s Tale si avvia alla conclusione con un picco di tensione e drammaticità, le controversie escono dal piccolo schermo per invadere anche la realtà. Pare infatti che nei giorni scorsi fosse emersa l’idea di realizzare una linea di vini ispirati ufficialmente ai personaggi della serie da noi in onda su TimVision. Due rossi, nominati a partire dalle ancelle Difred e Diglen (“un complesso e seducente Pinot Noir” e “un caldo e speziato Sauvignon“), e un bianco per simboleggiare invece la moglie del generale, Serena Joy (“un austero Chardonnay“). Ma quella che pareva un’arguta intuizione di marketing si è presto trasformata in un’accesa polemica sul web.

La casa produttrice Mgm e il rivenditore di vini Lot18 si sono trovati al centro di numerose critiche: in molti, infatti, hanno sottolineato come fosse di pessimo gusto giocare sui temi come l’oppressione delle donne e lo stupro, banalizzandoli in vuote iniziative di merchandising. Già The Handmaid’s Tale in sé aveva ricevuto alcune rimostranze, soprattutto all’esordio di questo secondo ciclo di episodi, per la sua tendenza a estetizzare l’oppressione femminile piegandola a una forma di intrattenimento in qualche modo perverso. L’introduzione di questi vini, dunque, ha semplicemente inasprito il dibattito.

Marcata come inappropriata e comunque espressione di un bieco capitalismo che non si ferma di fronte a niente, l’iniziativa è stato quindi sonoramente bocciata ancora prima di vedersi realizzata nel concreto. Nel giro di 24 ore gli stessi produttori hanno ritirato la linea di vini. Questa volta il frutto non è stato per nulla benedetto.

The post The Handmaid’s Tale, una polemica social cancella i vini ispirati alla serie tv appeared first on Wired.