Oscar, che cos’è il nuovo premio per il film più popolare

0
40
Questo post è stato pubblicato da this site

oscar
Fanno molto discutere gli annunciati cambiamenti che l’Academy, l’organizzazione che assegna i premi Oscar, ha deciso di introdurre nei prossimi anni. Come comunicato dall’organizzazione californiana, una nuova categoria è destinata a farsi spazio tra quelle storiche e sarà destinata alle pellicole di successo popolare (Achievement in Popular Film, più precisamente). Ulteriori dettagli sono però attesi per capire meglio cosa e chi intenda premiare l’Academy in questo nuovo segmento, in quanto l’organizzazione sta ancora finalizzando i criteri. Quello che appare certo è che i film nominati in questa nuova categoria potranno concorrere anche al premio generale e più prestigioso, quello per il miglior film. La nuova categoria sarà introdotta già nel 2019, a partire dalla 91esima edizione. La percezione generale è che la nuova categoria potrebbe accogliere film che fanno incassi eccezionali al botteghino e che sono comunque di alto livello, come quelli della galassia Star Wars o Marvel.

Nel 2020, inoltre, la cerimonia di premiazione sarà in calendario il 9 febbraio, decisamente in anticipo rispetto all’usuale programmazione di fine mese. Inoltre l’Academy vuole una cerimonia più accessibile, anche per chi guarda da casa, con una diretta che si aggirerà comunque sulle tre ore.

Queste le annunciate novità che hanno già creato un terremoto di reazioni a Hollywood ma anche in rete, sebbene qualche ulteriore dettaglio andrebbe comunque atteso, in particolare per quanto riguarda la nuova categoria. Davvero drastico, ad esempio, il giudizio di Kristopher Tapley su Variety, secondo cui “non c’è altro modo per leggere le mosse dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Questa è disperazione”. La critica più severa va proprio alla nuova categoria, simbolo di una posizione accondiscendente verso il cinema popolare in un momento in cui invece l’Academy sta facendo di tutto per allargare il fronte, con più membri in giuria e più spazio alle diversità.

Anche Hollywood Reporter scrive che l’Academy, sulla nuova categoria, “sembra aver aperto un vaso di Pandora che solleva più domande di quante l’organizzazione sia attualmente pronta a rispondere”.  Si tornerà quindi a cercare il matching tra botteghino, gradimento popolare e della critica, che sembrava essere venuto un po’ meno negli ultimi anni? E come reagiranno le case di produzione, si chiede la testata? Saranno felici di vedere un prodotto candidato nella categoria popolare ma magari non in quella di miglior film?

Alla base del cambiamento verso una cerimonia più snella, ma che destinerà la presentazione di alcune categorie agli intervalli pubblicitari, ci sarebbero valutazioni più legate ai numeri e alla recezione della cerimonia degli ultimi anni. Secondo quanto scrive Variety, dopo il punto basso della 90esima edizione, alcuni dirigenti di Abc avrebbero incontrato i leader dell’Academy  per sottolineare come, di questo passo, si vada verso l’irrilevanza. In ballo, in generale, non ci sono solo i numeri totali ma il gradimento per fasce di età e quando a latitare sono gli spettatori giovani non è mai un segno incoraggiante.

Un po’ più rilassati, ma non meno polemici, anche i commenti su Twitter all’annuncio dell’Academy: a quanto pare, però, il pubblico vorrebbe ancora vedere altre categorie in gara, ad esempio quella che premia le acrobazie o le performance attoriali solo vocali. Ma non si era detto che la cerimonia durava troppo?

The post Oscar, che cos’è il nuovo premio per il film più popolare appeared first on Wired.