All About the Washingtons, l’ennesima serie su una famiglia famosa

0
34
Questo post è stato pubblicato da this site

All-About-The-WashingtonsAvevamo bisogno dell’ennesima serie tv sulla vita familiare di una celebrità? No, soprattutto se il risultato è decisamente mediocre.
Netflix ha rilasciato il 10 agosto la nuova serie tv All about the Washingtons, una comedy interpretata dal rapper Joseph “Rev Run” Simmons e da sua moglie Justine Simmons. La coppia porta in scena un ipotetico quadretto familiare, un mix tra realtà e finzione, dove in molti casi non c’è un netto confine tra il ruolo che la coppia interpreta sul set e la loro vita dietro le quinte.

Lo spunto della narrazione nasce dalla decisione del rapper di abbandonare le scene: l’uomo  pensava finalmente di potersi dedicare ai suoi hobby, ma non aveva considerato la reazione della moglie. La donna, infatti, dopo aver mandato avanti la casa per anni da sola mentre il marito era in tournée, decide di sfruttare l’occasione per realizzare il proprio sogno e diventare un’imprenditrice. Al rapper non resta quindi che mettere da parte i suoi progetti per dedicarsi a tempo pieno ai quattro figli: la maggiore Veronica (Kiana Ledé), l’aspirante cantate incompreso dal padre Wesley (Nathan Anderson), Skyler (Leah Rose Randall), una bambina istruita sempre in casa e che per la prima volta affronta il mondo scolastico, ed il piccolo Daevon (Maceo Smedley).

Una serie che si presenta come una commedia dovrebbe per definizione far ridere, invece le gag banali e superficiali non inducono neanche il minimo sorriso. Per non parlare delle risate anni ‘90 che sottolineano ogni momento pseudo – comico della serie.
Sembra di vedere una brutta copia del Principe di Bel Air con la differenza che la serie con Will Smith era figlia della sua epoca a tal punto da diventare un riferimento per intere generazioni.

Non è la prima volta che i Simmons decidono di portare la loro vita in tv: il successo delle 6 stagioni del reality show incentrato sulla loro vita, Run’s House, è stato sicuramente la molla che li ha spinti a fare il salto nel mondo delle serie tv.
All about the Washingtons è un esperimento che già sulla carta aveva poche speranze di riuscire, ma che, una volta attuato, è risultato anche peggiore delle non rosee aspettative. I Simmons mostrano la loro totale estraneità al mondo della recitazione e sembrano delle marionette mosse da un pessimo burattinaio.

Non è un caso che questo progetto abbia avuto un iter travagliato: probabilmente i produttori della ABC, che avrebbero dovuto realizzare la serie, si sono resi subito conto della pochezza che avevano tra le mani.
Viene da domandarsi come mai, invece, Netflix abbia deciso di investire su una serie di così poco spessore. Negli ultimi anni Netflix si sta muovendo proprio per creare contenuti originali da proporre sulla propria piattaforma. Le serie tv prodotte da Netflix, da Stranger Things a Orange is the new black, per non parlare della più recente Dark, sono diventate non solo dei successi, ma anche un sinonimo di qualità. Non era meglio non investire in All about the Washingtons e produrre invece una nuova stagione di Sense 8?

The post All About the Washingtons, l’ennesima serie su una famiglia famosa appeared first on Wired.