Cos’è l’eroina sintetica che ha causato una morte a Milano

0
49
Questo post è stato pubblicato da this site

eroina

È passato ben più di un anno prima che il Sistema nazionale di allerta precoce (Snap) dell’Istituto superiore di sanità lanciasse un’allerta di grado 3, il più alto, per la morte (avvenuta nell’aprile 2017 a Milano) di un uomo di 39 anni, dovuta a un’overdose di una eroina sintetica. Fatto che segna il primo caso di decesso nel nostro Paese. Dall’allerta, la cui divulgazione sul web era stata vietata, emerge infatti l’identificazione “per la prima volta sul territorio italiano della molecola Ocfentanil e decesso legato all’assunzione della molecola”.

Ma cos’è l’eroina sintetica? Il suo nome, più precisamente, è ocfentanil, ovvero una tipologia di oppioide sintetico molto potente, che sta già causando molti decessi negli Stati Uniti. Questo oppioide, strutturalmente molto simile al fentanyl, un altro oppioide analgesico, è stato creato nei primi anni ’90 proprio con la speranza di ottenere migliori effetti terapeutici ed essere più sicuro di quest’ultimo.

Tanto per rendersi conto, l’ocfentanil è circa 2,5 volte più potente del fentanyl, che a sua volta è circa 100 volte più potente della morfina ed è usato legalmente in ambito clinico, per esempio, per per attenuare i dolori causati dal cancro. Gli effetti collaterali dell’ocfentanil sono: prurito, nausea, sonnolenza, psicosi, arresto respiratorio, dolori al petto, coma e morte. Inoltre, più è alto il dosaggio maggiore sarà il rischio di overdose.

Tornando al fatto di cronaca, a diffondere l’allerta sul blog Dedizioni del sito della Società italiana per le tossicodipendenze è stato Ernesto de Bernardis, medico di Siracusa. “Noi addetti ai lavori”, commenta de Bernardis, “siamo stati avvertiti oggi, quindi con un anno e mezzo di ritardo. Avremmo dovuto saperlo prima per avvisare i consumatori dei rischi legati alla presenza nel mercato italiano di questi derivati sintetici molto più potenti dell’eroina, e quindi con rischio molto maggiore di overdose e decesso”.

Come riporta l’Ansa, infine, non si escludono altri decessi anche precedenti a questo. “Trattandosi di una molecola nuova non vi erano fino a qualche tempo fa gli standard e i metodi per metterla in evidenza, quindi è possibile che potrebbe esserci stato qualche decesso nel periodo in cui non vi erano questi standard”, ha commentato Roberta Pacifici, direttrice del Centro nazionale dipendenze e doping dell’Iss.

The post Cos’è l’eroina sintetica che ha causato una morte a Milano appeared first on Wired.