Sinatra, il nuovo album di Gué Pequeno tra Traphone e Bling bling

0
59
Questo post è stato pubblicato da this site

gue_pequenofoto_

Gué Pequeno c’era ben prima di tutto quello che è esploso negli ultimi anni: l’hip hop italiano degli ultimi due lustri e la trap delle ultime due stagioni, circa. Sono più di 20 anni che uno come lui (sia coi Club Dogo che da solo) riesce a essere sempre in evoluzione senza dove seguire pedissequamente stilemi e mode contemporanee.

La sua capacità è quella di riuscire ad assorbire e rieditare secondo il suo stile. Il nuovo lavoro (che arriva a un anno di distanza da Gentleman) ha un titolo potente ed esagerato come sa essere lui: Sinatra, in uscita il 14 settembre (Island/Def Jam). Album eterogeneo ma marchiato a fuoco dal rapper milanese.

C’è Hugh Hefner che rappresenta più la parte old school del cattivo ragazzo, fino a Traphone in collaborazione con Capo Plaza che tocca al contemporaneità trap. Non manca il brano con Sfera Ebbasta o quello più melodico con Frah Quintale (2%) pronto a diventare una hit. Ma la chicca vera è il sample di Oro del compianto Mango inserita in Bling Bling che chiude il cerchio per il Ragazzo D’Oro.

Eterogeneo, dicevamo, perché c’è l’amico Noyz Narcos che spinge verso la East Coast e dall’altra i ritmi latini con Cosculluela e El Micha in Bam Bam. E poi gli amici Luche e Marracash, per non farsi mancare niente. C’è tutto in Sinatra, tutto il mondo di Gué Pequeno in dodici brani. E il modo per far successo ce lo aveva riassunto al Wired Next Fest di Milano: Per avere successo bisogna farsi il culo. Semplice, no?

The post Sinatra, il nuovo album di Gué Pequeno tra Traphone e Bling bling appeared first on Wired.