5 cose da sapere su Titans, la serie sui giovani supereroi Dc

0
9
Questo post è stato pubblicato da this site
Un progetto travagliato
I protagonisti
Toni più adulti
Le polemiche
Le altre serie

Il 12 ottobre fa il suo debutto negli Stati Uniti la nuova serie tv sui supereroi Titans: pensata come la serie di punta della nuova piattaforma di streaming online Dc Universe, mette in scena appunto uno dei gruppi più noti di personaggi dei fumetti, quelli solitamente associati ai Teen Titans. Vedremo dunque Robin, Raven, Starfire e Beast Boy alle prese con diverse minacce. I 12 episodi della serie saranno diffusi prossimamente da Netflix, nel frattempo ecco qualche informazione per prepararsi a questo nuovo titolo.

1. Un progetto travagliato

Di una prima serie sui Titans si era iniziato a parlare già nel settembre 2014, quando il progetto era destinato al canale americano Tnt: si sarebbe dovuto concentrare su Robin che, uscito dall’ombra di Batman, prende il nome di Nightwing e guida un gruppo formato da Starfire, Raven, Oracolo, Hawk e Dove. Le riprese della produzione, poi chiamata Blackbirds, doveva iniziare nell’estate 2015 ma furono poi posticipate fino a che Tnt rinunciò al progetto all’inizio del 2016. Subito dopo, Geoff Johns, chief creative officer di Dc Comics, affermò tuttavia: “Abbiamo grandi piani per Titans, è un grande pezzo della Dc e qualcosa faremo“.

Infatti nell’aprile 2017 il nuovo progetto dei Titans è stato annunciato contestualmente all’annuncio della nuova piattaforma digitale Dc Universe, divenendone così il titolo di punta. Prodotta fra gli altri da Greg Berlanti (responsabile di tutto l’Arrowerse per The Cw), la nuova versione della serie ha convinto talmente tanto i piani alti della Warner da rinnovarla per una seconda stagione ancor prima del debutto.

2. I protagonisti

titans-giovani-supereroi-dc-universe-riuniti-nella-nuova-immagine-ufficiale-v3-343631

Chi è familiare con i Teen Titans (peraltro protagonisti di un recente film animato) ritroverà qui i personaggi classici che formano questo gruppo di giovani supereroi, con una eccezione. A guidare il team è ancora una volta Dick Grayson (Brenton Thwaites) che torna a vestire i panni di Robin dopo essersi preso una pausa, durante la quale è diventato detective di polizia, ma soprattutto dopo aver preso le distanze da Batman per motivi ancora non molto chiari. Ormai adulto, farà da mentore a Raven (Teagan Croft), una giovane dai poteri telecinetici e mistici che ha dei problemi ad accettarsi e farsi accettare dalla società, mentre deve sfuggire dalle grinfie del misterioroso Acolyte che vuole rapirla. Ad aiutarli c’è l’aliena Starfire (Anna Diop) e il mutamorfa animalesco Beast Boy (Ryan Potter), che funge anche da alleggerimento comico del gruppo.

Rispetto al quintetto originario manca però Cyborg, il cui personaggio è confluito nella Justice League della saga cinematografica Dceu. Ad aiutare i nostri eroi però arriva la strana coppia alata formata da Hawk e Dove: lui ha ricevuto i suoi poteri dal Signore del Caos, lei da quello dell’Ordine, quindi devono continuamente bilanciare a vicenda l’indole violenta dell’uno e quella più arrendevole dell’altra. Fondamentale sarà anche l’apporto di Amy Rohrbach (Lindsey Gort), partner di Grayson nella polizia.

3. Toni più adulti

titans-official-trailer-2018-dc-universe-series-hd-1280x720

Rispetto alla serie televisive Dc che siano stati abituati a vedere finora, sopratutto nell’Arrowverse appunto, Titans sembra prendere una direzione decisamente più cupa: da quello che si vede dalle prime immagini, infatti, tutto è dominato dalle ombre e anche i personaggi appaiono come ritratti in chiaroscuro. Ci sono parecchie scene di lotta, violenza più o meno gratuita, e anche i protagonisti sembrano più sboccati del solito, dato che persino Robin nel primo trailer riesce a pronunciare una frase inedita come “Fuck Batman“.

In generale il clima più adulto che si respira in questa serie è una grossa novità appunto rispetto alle precedenti incarnazioni di questo team, spesso oggetto di serie animate dall’alto contenuto umoristico. Non che anche qui non si trovi una certe dose di humour: nonostante ci troviamo di fronte a personaggi quasi tutti in fuga da qualcosa ci sono momenti di leggerezza, soprattutto quando si instaura una chimica tutta femminile fra le protagoniste Raven e Starfire, oppure quando interviene Beast Boy con le sue battute fulminanti.be

4. Le polemiche

titans-starfire-1131013-1280x0

Titans è appunto la prima serie live-action tratta dai fumetti ed è quindi naturale che l’aspetto dei personaggi si sia dovuto adattare alle circostanze reali. Dunque i vari protagonisti hanno delle apparenze che possono aver sorpreso coloro più abituati a vederli sulla carta stampata o nelle versioni animate dove tutto è possibile. In particolare ha colpito molto la versione dell’aliena Starfire, interpretata dall’attrice afroamericana Anna Diop. Ma accanto alla sorpresa, non sono mancate le reazioni scomposte e razziste.

L’aspetto della donna nella serie è quello di una ragazza in fuga ma molti non hanno esitato a paragonarla a una prostituta, soprattutto per via dell’associazione al colore della sua pelle. Oltre a questi stereotipi, in molti si sono lamentati che il personaggio di Starfire non potesse essere interpretato da un’attrice nera, dimenticando che in realtà si tratti in origine di un’aliena dalla pelle arancione.

5. Le altre serie

doompatrol-chief

Titans sarà solo la prima di una sfilza di produzioni che animeranno la piattaforma Dc Universe pescando a piene mani dal ricco catalogo fumettistico di storie e personaggi. In particolare, nel maggio 2018 è stato annunciato che un’altra serie di punta sarà la Doom Patrol: il team di supereroi outsider sarà introdotto proprio negli episodi di Titans, dove faranno la loro comparsa in alcuni cameo Chief, Elasti-Girl, Robotman e Negative Man (il quinto episodio è in effetti intitolato proprio The Doom Patrol). Nel frattempo la serie in uscita nel 2019 ha arruolato attori di fama come Timothy Dalton, Brendan Fraser e Matt Bomer.

Ma l’universo Dc a livello seriale è destinato a crescere ulteriormente: nel 2019 dovremmo vedere anche le serie live-action su Swamp Thing e Stargirl, mentre arriveranno anche la terza stagione inedita di Young Justice: Outsiders e la novità assoluta della serie animata Harley Quinn, in cui la protagonista sarà doppiata da Kaley Cuoco, la Penny di The Big Bang Theory.

The post 5 cose da sapere su Titans, la serie sui giovani supereroi Dc appeared first on Wired.