Gli Stati Uniti accusano hacker cinesi di aver violato progetti aerospaziali

0
19
Questo post è stato pubblicato da this site

hackIl Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha annunciato l’incriminazione di dieci persone accusate di aver effettuato un attacco hacker ai danni di compagnie aerospaziali e di averne trafugato informazioni riservate.

Gli accusati sarebbero spie cinesi che per anni hanno violato i sistemi di differenti compagnie statunitensi e non. Pare che nel periodo intercorso tra l’inizio del 2010 fino a maggio 2015, siano stati portati degli attacchi informatici sponsorizzati dai servizi segreti cinesi. Questi attacchi puntavano a rubare la tecnologia di un motore a turboventilazione utilizzato negli aerei di linea commerciali.

Così in quel lasso di tempo gli hacker cinesi hanno attaccato una compagnia francese, una britannica e altre di diversi stati. I magistrati hanno affermato le spie cinesi hanno utilizzato tecniche di hackeraggio come lo spear phishing, ossia una comunicazione truffaldina via mail per colpire un individuo o un’azienda e sottrarre informazioni, e dei malware per ottenere l’accesso a tali informazioni.

Lo spear phishing è una tecnica che richiede tempo ed esperienza. I cybercriminali in erba non hanno né il tempo né i mezzi necessari per creare delle armi su misura per gli obiettivi che si sono proposti.

Si tratta di uno strumento che serve per attaccare grandi aziende, banche o personalità con una certa influenza, ma anche le piccole e medie imprese per ottenere denaro. “L’hacking sponsorizzato dallo stato è una minaccia diretta per la nostra sicurezza nazionale”, ha detto in una dichiarazione il procuratore degli Stati Uniti Adam Braverman. “Questa azione è ancora un altro esempio degli sforzi criminali del Mss (Ministero della sicurezza dello Stato cinese, ndr) per facilitare il furto di dati privati per il guadagno commerciale della Cina”, ha aggiunto.

Dal mese scorso il dipartimento di giustizia statunitense ha già formulato tre accuse di questo genere. Nei primi due casi il dipartimento aveva accusato un ufficiale dell’intelligence cinese di aver tentato di rubare gli stessi dati del motore sopra citato, mentre nel secondo caso l’accusato è stato una recluta dell’esercito americano che lavorava per il governo cinese.

The post Gli Stati Uniti accusano hacker cinesi di aver violato progetti aerospaziali appeared first on Wired.