5 artisti da vedere al Club To Club 2018

0
179
Questo post è stato pubblicato da this site
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018
5 artisti da ascoltare al Club To Club 2018

La luce al buio è la frase che accompagna la nuova edizione del Club to Club di Torino, che si svolgerà dall’1 al 4 novembre nel capoluogo piemontese. Potrebbe essere una semplice immagine didascalica per raccontare cosa è il festival: la luce verso un’avanguardia e una ricerca continua che travalica generi e stilemi. Ma chi era presente all’ultima edizione si ricorderà la traccia di Franco Battiato (L’ ombra della luce) fatta partire da Nicolas Jaar come intro del suo set. Un momento epico che legava la musica italiana di un artista stratosferico (che peraltro partecipò al Club To Club nel 2014) a un artista/producer/dj di origini cilene che distrugge e ricostruisce scenari musicali.

Abbiamo provato a scegliere, nella folta line up, alcuni degli artisti imperdibili di questa edizione del festival.

Aphex Twin

Sfuggente come pochi altri artisti, ma ad oggi è uno dei nomi più importanti che il Club To Club abbia mai potuto vantare tra i suoi headliner. Quest’anno ha tappezzato mezzo mondo con il suo logo in attesa del nuovo lavoro poi pubblicato, ossia Collapse EP. Distopico, cybernetico, straniante e molto altro ancora. Richard David James è fatto così: odia la normalità pur non amando stare in pubblico.

Peggy Gou

Oramai Berlino è casa sua, ma la dj/producer coreana svetta tra le artiste più richieste in tutto il mondo. Una consacrazione che con il suo ultimo lavoro Once (via Ninja Tune) l’ha portata tra i nomi della house/electro rivisitata, un poco più spigolosa ma pur sempre calda e ammaliante, capace di abbracciare – anche grazie alla sua voce – sonorità più amabili.

Tirzah

Ha pubblicato il suo album d’esordio quest’anno con la collaborazione alla produzione di Mica Levi, si intitola Devotion ed è uscito per l’etichetta Domino Recordings. Un taglia e cuci di suoni, sensazioni e vibrazioni che spaziano dall’elettronica più rarefatta al soul più sintetico, ma mai asettico. Prima data assoluta italiana per una delle artiste che ritroveremo sicuramente nelle classifiche di fine anno, perché dischi di questa intensità emotiva non escono tutti i giorni.

 

Yves Tumor

Per chi fosse stato al Primavera Sound 2018, non potrà essersi dimenticato il suo ansiogeno e violento nel buoi dell’Hidden Stage spagnolo. Per Sean Bowie aka Yves Tumor è uno di quei personaggi estrosi che è bene tenersi stretti. Il nuovo album uscito per Warp (Safe in the Hands of Love) è un magma sonoro di r&b futurista, divagazioni hip hop, rotture elettroniche. Dal vivo è una di quelle cose che lasciano il segno.

Bienoise

All’anagrafe è Alessandro Ricca, e nel 2015 di lui ve ne avevamo già parlato inserendolo nella nostra classifica di dischi Wired di fine anno. Il suo lavoro si intitolava Meanwhile, Tomorrow ed era uscito per White Forest records. Nell’ultimo hanno ha pubblicato qualche manciata di singoli ma la curiosità di riascoltare le sue produzioni in attesa di qualcosa di nuovo.


The post 5 artisti da vedere al Club To Club 2018 appeared first on Wired.