Il Cloud di Aruba alla conquista delle Pubbliche amministrazioni

0
17
Questo post è stato pubblicato da this site

cloud pa

Quella del primo aprile è una scadenza importante per le pubbliche amministrazioni: a partire da questa data infatti tutte le amministrazioni centrali e locali potranno acquisire servizi cloud scegliendoli esclusivamente da una lista: quella dei soggetti presenti nel marketplace dell’Agenzia per l’Italia digitale, ovvero la piattaforma online che presenta i servizi e le infrastrutture certificate direttamente dall’Agid. La norma si inserisce nella strategia per la crescita digitale del Paese, e in particolare nel percorso di digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni — un percorso che da una parte migliorerà la qualità dei servizi offerti ai cittadini, e dall’altra promette di abbattere i costi sostenuti dalle stesse amministrazioni per erogarli, semplificando i processi di aggiornamento dei sistemi, le procedure di consultazione e molti altri aspetti della complessa macchina gestionale delle Pa.

La scadenza incombente comporta però che le pubbliche amministrazioni coinvolte si trovino di fronte a una scelta cruciale: quella di un provider di infrastrutture e servizi al quale affidare non solo i propri dati e quelli dei cittadini censiti, ma anche lo stesso buon funzionamento dei propri sistemi. Fortunatamente da questo punto di vista le qualificazioni dell’Agenzia per l’Italia digitale garantiscono che i cloud service provider presenti nel proprio marketplace operano tutti secondo stringenti criteri di affidabilità e sicurezza prestabiliti, tanto che i soggetti in grado di ottenere la qualificazione sono risultati meno di venti. Questo vuol dire che per legge non sarà dunque possibile rivolgersi a soggetti che non assicurino determinati standard di sicurezza dei dati, di continuità e affidabilità dei servizi.

Anche all’interno della cerchia dei provider selezionati da Agid, non tutti però sono uguali: Aruba — tra i pochi provider di provenienza italiana — mette a disposizione delle pubbliche amministrazioni la sua soluzione Aruba Virtual Private Cloud, un servizio certificato per conto dell’Agid dal National Institute of Standards and Technology come cloud service provider di tipo C, ovvero con un’infrastruttura capace di erogare servizi di livello Iaas, Paas e Saas. La tipologia della qualifica fa in modo che la società possa rivolgersi non soltanto direttamente alle Pa, ma anche alle software house che sull’infrastruttura di Aruba desiderano progettare una soluzione personalizzata da proporre a propria volta alle amministrazioni.

Il tutto sulla base delle caratteristiche tecniche di prim’ordine che da sempre caratterizzano i servizi offerti da Aruba, e che includono collegamenti di rete a 10 Gbit/sec, server con processori di ultima generazione e storage ridondato e replicato in modalità sincrona su data center secondario. Il Gruppo del resto lavora da tempo a stretto contatto con le pubbliche amministrazioni e ne comprende le esigenze; per questo ha come priorità quella di erogare servizi su misura pensati insieme al cliente, facendo in modo non solo che le risorse computazionali messe a disposizione dei soggetti non finiscano mai sprecate, ma anche che le spese a esse relative siano sempre prevedibili mese dopo mese.

“La frammentazione dei sistemi informativi di molte Pa rappresenta oggi un ostacolo concreto per l’innovazione. – ha commentato Gabriele Sposato, Direttore Marketing Aruba Spa. – Come Aruba, continuiamo a essere al fianco della Pubblica Amministrazione e dei partner tecnici specializzati, come le software house, per contribuire concretamente al processo di abilitazione di infrastrutture e servizi in Cloud per la Pa. Lo facciamo in modo concreto aiutando i clienti a raggiungere i propri obiettivi e fornendo assistenza nell’intera fase di trasformazione dei sistemi e processi It”.

Caso più unico che raro tra i cloud service provider certificati dall’Agid, Aruba ha insomma il potenziale per offrire risorse tecnologiche d’avanguardia unite a una flessibilità che ben si adatta a una galassia puntiforme come quella delle pubbliche amministrazioni, ognuna con esigenze differenti e in cerca di una soluzione personalizzata per trarre il massimo dalle opportunità offerte dal passaggio al cloud.

The post Il Cloud di Aruba alla conquista delle Pubbliche amministrazioni appeared first on Wired.