Cosa vogliono gli europei dall’Europa?

0
172
Questo post è stato pubblicato da this site
Una donna con la bandiera europea durante una manifestazione nel Regno Unito (foto:Mike Kemp/In Pictures via Getty Images)
Una donna con la bandiera europea durante una manifestazione pro-Remain nel Regno Unito (foto: Mike Kemp/In Pictures via Getty Images)

Una tessera sanitaria europea, più diritti per i lavoratori e meno agevolazioni fiscali per le multinazionali. Sono queste tre delle dieci proposte più votate nell’ambito della consultazione WeEuropeans, lanciata dalla piattaforma Make.org e dall’associazione Civico Europa lo scorso 15 dicembre per permettere a ogni cittadino di “prendere in mano il progetto europeo in vista delle elezioni comunitarie del 26 maggio. Le idee più votate sono andate a formare l’Agenda del cittadino, presentata al Parlamento europeo perché i suoi rappresentanti sappiano rispondere alle domande dei rappresentati.

La campagna ha coinvolto circa 38 milioni di europei – un po’ meno rispetto alle aspettative – e in tutto sono state avanzate 30mila richieste. Ogni cittadino ha avuto circa un mese di tempo per connettersi alla piattaforma, disponibile in 24 lingue, scrivere il suo messaggio e votare. In Italia, il progetto era stato appoggiato da vari politici e intellettuali come Massimo Cacciari, ex sindaco di Venezia, Marco Bentivogli, segretario Generale di Fim-Cisl, Sandro Gozi, presidente dell’Unione dei Federalisti Europei, ex-sottosegretario agli Affari Europei e lo scrittore Roberto Saviano.

Le dieci proposte più votate
I cittadini europei hanno chiesto ai politici comunitari di pensare a un programma di riciclo rifiuti a livello europeo, di proteggere le foreste, di bloccare le agevolazioni fiscali per le multinazionali e obbligarle a pagare le tasse nel paese in cui generano i loro profitti, di investire di più in istruzione e ricerca e di impegnarsi maggiormente per proteggere i lavoratori in tutto il territorio dell’Ue.

Secondo la maggior parte di coloro che hanno partecipato al progetto, bisognerebbe anche coordinare a livello europeo le restrizioni sull’uso di prodotti chimici, sostenere progetti di sviluppo dell’energia rinnovabile, rendere il lavoro delle istituzioni più trasparente diffondendo informazioni chiare sugli accordi e sui trattati firmati. E, infine, tra le proposte di maggior successo si scorgono anche garantire l’assistenza medica gratuita in qualsiasi paese europeo con una tessera sanitaria e impedire alle persone condannate in sede giudiziale di correre per posizioni politiche. Quest’ultima idea, per la cronaca, è stata avanzata da un cittadino italiano.

The post Cosa vogliono gli europei dall’Europa? appeared first on Wired.