Il reddito di cittadinanza ha registrato molte meno richieste del previsto

0
127
Questo post è stato pubblicato da this site
Il premier Giuseppe Conte e il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio alla presentazione della card con cui verrà erogato il reddito (foto:Christian Minelli/NurPhoto via Getty Images)

Novità per i potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza: il 15 aprile sono stati infatti inviati i primi sms e le prime email per avvisare sull’esito della loro domanda. Secondo l’Inps sono arrivate circa 806mila richieste, e su 680965 ne sono state respinte 177422, circa una su quattro.

Le 45mila che mancano all’appello dovrebbero essere esaminate in questa settimana. A partire dalla prossima, invece, si comincerà a valutare quelle presentate nel mese di aprile. Per ora sono circa 80mila.

Un flop?

Il governo aveva previsto che sarebbero arrivate 1 milione e 300mila domande, quindi molte più di quelle che sono state effettivamente presentate. Il dato non è passato inosservato. “Per il momento il reddito di cittadinanza è un flop. Ad aprile riceveranno l’assegno 487mila famiglie. In pratica lo stesso numero di famiglie già assegnatarie del reddito di inclusione, che nel 2018 erano 462mila”, ha commentato il deputato dem Carmelo Miceli ricordando il sussidio precedente, voluto dal Partito democratico.

Le critiche sono arrivate anche da Forza Italia. Mariastella Gelmini ha scritto su Twitter la sua critica alla misura.

Il tesoretto in mano al governo

Il Sole 24 ore fa notare che il fatto che le domande presentate siano meno di quelle previste è, di per sé, una buona notizia per il governo. “Meno richieste significano minore spesa e quindi una riserva più consistente di ‘risparmi‘”, scrivono Marco Rogari e Simone Trovati, secondo cui il tesoretto ammonta a circa 850 milioni: una risorsa inaspettata che il Movimento 5 stelle vorrebbe destinare a nuove misure per la famiglia e la Lega alla flat tax.

Al tempo stesso, se meno persone chiedono il reddito, i consumi rimarranno sostanzialmente stabili, e il discusso effetto volano sull’economia che avrebbe dovuto rimettere in moto l’economia del nostro paese sarà ancora più difficile da realizzare.

The post Il reddito di cittadinanza ha registrato molte meno richieste del previsto appeared first on Wired.