Un fondo cinese investe in una startup fintech italiana dello shopping tax free

0
112
Questo post è stato pubblicato da this site

turista_cineseIl fondo di investimenti cinese ZhenFund, tra le più importanti società di venture capital del Paese asiatico, punta sulla startup italiana del tax free Stamp per il suo primo investimento europeo. L’azienda nostrana, nata poco più di un anno fa, è stata in grado di attrarre capitali per 1,7 milioni di euro da parte di molte realtà diverse, e nell’ultimo round d’investimenti oltre ai cinesi di ZhenFund è entrata anche la società Btov Partners, specializzata in finanziamenti per aziende tecnologiche.

E non è certo un investimento disinteressato quello del fondo cinese. Stamp ha messo a punto un sistema per cui, grazie a un software installato nei negozi convenzionati, l’Iva sul prezzo dei prodotti è detratta immediatamente al momento del pagamento. I clienti devono poi presentare alla dogana la fattura timbrata e pagare commissioni che vanno da zero euro per acquisti fino a 500 euro, 10 euro fino a 5mila euro e 19,90 euro per tutti gli altri importi.

Una vera manna per i sempre più numerosi turisti cinesi che vengono in Italia per fare shopping di grandi firme, e che da soli contano per il 29% del totale di acquisti tax free nel nostro Paese. “Abbiamo deciso di investire in Europa perché crediamo nella missione di Stamp e nella forza dei consumatori cinesi. Lo shopping tax free attuale non risponde ai bisogni dei clienti asiatici, tanto meno dei millennials, ma grazie a Stamp può diventare una vera leva nel commercio tra Europa e Cina”, afferma il fondatore di ZhenFund, Xiao Ping Xu.

Inoltre, Stamp, che al momento conta già oltre mille negozi iscritti al suo servizio in tutta Italia e che grazie al recente investimento di capitali punta proprio a lanciare una campagna di comunicazione in Cina, potrà trarre grandi benefici da questa operazione anche in futuro data l’importanza del nuovo partner cinese.

Il fondo ZhenFund è all’undicesimo posto della classifica Forbes dei più importanti investitori al mondo nel comparto digitale e tecnologico, e conta nel suo portfolio oltre 800 startup, di cui 21 unicorni valutati oltre il miliardo di dollari.

The post Un fondo cinese investe in una startup fintech italiana dello shopping tax free appeared first on Wired.