Preparatevi, le ondate di calore stanno tornando

0
19
Questo post è stato pubblicato da this site
ondate di calore
(foto: Carlos Ciudad Photography/Getty Images)

L’estate è ormai arrivata, e con lei sembrano essere già tornate le terribili ondate di calore. Eventi di caldo estremo, sempre più frequenti e a cui, purtroppo, dobbiamo abituarci. A dimostrarlo è uno studio pubblicato questa settimana sulla rivista Earth’s Future, che ancora una volta sottolinea come le ondate di calore non saranno più eventi sporadici ed eccezionali, ma piuttosto fenomeni sempre più comuni, a causa dei cambiamenti climatici.

E qualcuno già se n’è accorto. Nei giorni scorsi, infatti, le ondate di calore hanno già colpito diverse parti dell’emisfero settentrionale, compresi i maggiori centri abitati, registrando temperature record per il mese di giungo. Secondo quanto riporta il Washington Post, per esempio, Nuova Delhi ha raggiunto lunedì scorso ben 48 gradi centigradi, mentre a San Francisco si sono registrati 37,8 gradi. Anche la situazione in Giappone non sembra essere migliore: alla fine di maggio, infatti, le temperature hanno raggiunto 39,5 gradi, causando già 5 morti e 600 ricoveri.

Durante la scorsa estate, secondo i calcoli della nuova ricerca, il caldo estremo ha colpito, tra i mesi di maggio e luglio, il 22% delle aree popolate dell’emisfero settentrionale. “Siamo entrati in un nuovo regime climatico, caratterizzato da ondate di calore di intensità mai vista prima”, si legge nello studio. “Probabilmente, questi eventi estremi raggiungeranno nei prossimi decenni livelli altamente pericolosi sia per gli ecosistemi che per gli esseri umani”.

Come sottolineano i ricercatori, le ondate di calore come quelle della scorsa estate si potrebbero verificare ogni due anni su tre se l’aumento della temperatura globale sarà di 1,5 gradi centigradi e, invece, ogni anno se il riscaldamento globale sarà di 2 gradi (ricordiamo che l’obiettivo dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici è di mantenere l’aumento della temperatura globale ben al di sotto dei 2 gradi centigradi).

D’altronde i risultati di questo ultimo studio sono in linea con quelli di precedenti ricerche. Come vi avevamo raccontato tempo fa, uno studio della University of Hawaii pubblicato su Nature Climate Change, suggeriva come le ondate di calore sono destinate ad aumentare. Secondo le previsioni dei ricercatori, negli anni a venire le emissioni di gas serra continueranno a crescere e il 75% della popolazione mondiale potrebbe essere esposto entro il 2100 a ondate di calore mortali. E, anche nel caso in cui le emissioni verranno ridotte, la percentuale della popolazione interessata dovrebbe comunque raggiungere il 48%. “Le nostre previsioni sono terribili”, aveva spiegato l’autore principale dello studio, Camilo Mora della University of Hawaii. “Il corpo umano funziona solo in una stretta gamma di temperature corporee intorno ai 37 gradi. Le ondate di calore rappresentano un notevole rischio per la vita umana, perché il caldo e l’elevata umidità possono aumentare la temperatura corporea”.

The post Preparatevi, le ondate di calore stanno tornando appeared first on Wired.