Minecraft, Gta 5, Sims 5: attenzione agli attacchi malware

0
58
Questo post è stato pubblicato da this site
Minecraft cubetti
(Foto: Microsoft)

Tra le vittime più colpite dai recenti attacchi malware e phishing ci sono i gamers visto che i cybercriminali utilizzano sempre più come esca i videogiochi più popolari e ricercati online per tentare truffe online che possono diventare molto pericolose per i propri dispositivi e dati personali.

Come racconta Kaspersky in un nuovo studio pubblicato online riferendosi alle piattaforme come Steam, Ea Origin così come Blizzard battle.net, gli attacchi sono aumentati in modo sensibile rispetto al precedente periodo di riferimento del 2018. Di più: emerge che proprio i mesi estivi sono tra quelli più apprezzati dai criminali informatici per i loro tentativi di scam che spesso e volentieri vanno a segno.

La strategia è ben nota: molti utenti cercano versioni gratis (dunque, pirata) online di giochi molto popolari ma cadono in tranelli scaricando copie fasulle zeppe di malware che vanno infettare computer e dispositivi mobile per un totale di circa 930000 utenti colpiti negli ultimi 12 mesi.

Il gioco che ha tristemente conquistato la vetta degli attacchi malware è Minecraft, uno dei titoli più popolari al mondo e compatibile con tutte le console, piattaforme mobile e computer, che vede anche versioni particolari come la più recente in realtà aumentata. Da solo ha chiamato a sé il 30% degli attacchi con in seconda posizione il redivivo GTA 5, che vede ancora diversi milioni di giocatori. In terza posizione c’è un altro colosso videoludico come Sims 4.

In questo caso la migliore arma è quella di affidarsi solo e soltanto alle piattaforme ben note per scaricare oppure giocare online ai titoli più apprezzati diffidando da quelle poco conosciute e soprattutto che promettono troppo chiedendo in cambio niente. Quando si mette sul piatto una versione gratuita di titoli che solitamente si trovano a pagamento qualcosa deve fare storcere il naso.

Altra esca molto usata è quella di versioni pre-rilascio di giochi molto attesi come Fifa 20, Elder Scrolls 6 oppure Borderlands 3 visto che sempre più utenti cercano i primi accessi preliminari, ma così facendo cadono nelle trappole

Passando ai tentativi di phishing, si vede in prima posizione la piattaforma online di Ea con circa 2000 tentativi di truffa al giorno contro i 500 del 2018, stessa somma di Steam rispetto ai 1000 quotidiani dell’anno scorso. In questo caso si ricevono per esempio email che riprendono logo e stile di quelle ufficiali richiedendo l’accesso con la propria utenza. Il risultato, però, è che si viene derubati di dati personali come anche purtroppo la carta di credito.

In questo secondo caso bisogna sempre prestare molta attenzione al mittente e soprattutto evitare di aprire link sospetti, proteggersi con filtri antispam e anti malware (anche su smartphone) considerando la precauzione di accedere sempre dal sito ufficiale invece che dal link ricevuti via email.

Come suggerito da Kaspersky, alcuni elementi indicativi (ma da soli non certificano la sicurezza al 100% di un sito) sono un’ortografia corretta di siti, loghi e scritte e url con protocollo “https”. Noi italiani, purtroppo, siamo i più creduloni d’Europa in ambito ransomware e anche i servizi di Google sono sempre molto sfruttati per le truffe. Mai abbassare la guardia online.

The post Minecraft, Gta 5, Sims 5: attenzione agli attacchi malware appeared first on Wired.