Honor, è tempo di 20 Pro: tutti i dettagli sull’uscita in Italia

0
70
Questo post è stato pubblicato da this site

Honor 20Messe da parte le incertezze dei mesi scorsi, da fine luglio arriverà anche sul mercato italiano Honor 20 Pro, il nuovo smartphone top di gamma del brand cinese di proprietà del gruppo Huawei. Il ritardo della sua commercializzazione rispetto ai ‘fratelli minori’ Honor 20 e Honor 20 Lite – dopo che i tre modelli erano stati presentati a Londra a fine maggio – è stata provocata dallo stop delle forniture a Huawei di componenti prodotti negli Usa voluto dal presidente statunitense Donald Trump. Provvedimento che lo stesso Trump ha revocato in seguito al G20 di Osaka, permettendo quindi a Google di sbloccare la certificazione dell’Honor 20 Pro.

I tratti che più caratterizzano il nuovo top di gamma del marchio cinese sono il design del retro e – ma questa non è una novità per Honor – il comparto fotografico.

La cover, disponibile nei colori Phantom Black e Phantom Blue, è di vetro leggermente bombato ed è realizzata con una tecnologia chiamata Triple 3D Mash, che grazie a uno strato composto di milioni di prismi in miniatura opportunamente incisi riflette la luce in ogni direzione con un notevole effetto ottico.

Le caratteristiche

Sul versante delle immagini, il 20 Pro presenta ben quattro camere posteriori, con una risoluzione di 48 megapixel e un sensore Sony Imx586. L’obiettivo principale è dotato di un focale molto luminoso, f1/4, e di una tripla stabilizzazione (ottica, elettronica e per mezzo di un software di intelligenza artificiale) che agisce sia sugli scatti singoli che sui video. Gli altri tre obiettivi sono un grandangolare da 16 mp, un 8 mp che consente di usare uno zoom ottico 3x (e digitale da 30x) e una piccola macro da 2 mp, per scatti a distanza ravvicinata (4 centimetri).

La fotocamera anteriore da 32 mp e f/2.0, invece, non è inserita in un notch, ma in un piccolo foro nell’angolo superiore sinistro: una soluzione già scelta per il 20, che assieme alle cornici sottilissime contribuisce a dare al 20 Pro un rapporto corpo-schermo pari al 91,7 per cento.

Il display è un Ips Lcd da 6,26 pollici, molto luminoso, che raggiunge una risoluzione Full Hd (2340×1080). Le misure dello smartphone (155 mm di altezza e 74 di larghezza) sono invece minori di quelle di altri top di gamma: non così lo spessore (8,4 mm), che però assieme al peso (180 grammi) dà la sensazione di maneggiare un dispositivo molto solido.

Completano il quadro l’introduzione di componenti per la dissipazione del calore in grafene e una mega batteria da 4000 mAh, che grazie anche ai bassi consumi dello smartphone e alla versione personalizzata di Android – la Magic UI – garantisce un’autonomia di due giorni di utilizzo “normale”.

Honor Serie 20

Anche sul fronte del software il P20 Pro si fa mancare poco: un processore Kirin 980 da 7mm con 8 GB di RAM, una memoria (non espandibile) da 256 Gb e una Gpu Mali G76, che consente ai gamers di sfruttare il device in modo intenso senza particolare sforzo.

Comparto foto

L’intelligenza artificiale supportata dalla Dual Npu e Dual Isp del chipset, invece, interviene in modo automatico ottimizzando tutti gli elementi per ottenere foto perfette: di giorno mettendo assieme i dettagli rilevanti da più scatti con la modalità Ai Ultra Clarity, mentre per le condizioni di scarsa luminosità l’impostazione Super Night Mode Ais riesce sia a catturare la luce in maniera ottimale, sia a compensare i piccoli movimenti della mano e controllare il rumore.

Infine il costo: i 599 euro a cui il 20 Pro verrà venduto sono giustificati dalla qualità del prodotto e lo inseriscono nella fascia medio-alta del mercato.

The post Honor, è tempo di 20 Pro: tutti i dettagli sull’uscita in Italia appeared first on Wired.