4 trucchi per girare un film con lo smartphone

0
112
Questo post è stato pubblicato da this site
Girare un film con uno smartphone (Getty Images)
Girare un film con uno smartphone (Getty Images)

Si può girare un film con uno smartphone? Solo qualche anno fa questa domanda avrebbe sollevato una risposta ilare. Ma l’evoluzione dei telefoni negli ultimi quattro anni è stata tale che anche l’impensabile è diventato possibile. Dunque la risposta oggi è sì: si può fare. A patto di non avere come riferimento ultimo i blockbuster di Hollywood, le videocamere e le tecnologie in dotazione negli smartphone di fascia alta possono produrre video di buona qualità su cui costruire quanto meno un film sperimentale.

Per intenderci, l’ultimo film del grande Claude Lelouch con Monica Bellucci, Les plus belles années d’une vie, seguito ideale di Un uomo e una donna, presentato al Festival di Cannes è stato girato quasi per un quarto con un iPhone per ammissione dello stesso direttore della fotografia, Maxime Heraud.

Oltre ai telefoni con le loro videocamere sempre più potenti, ad aiutare i cineasti ci sono anche un bel po’ di app. Una delle più usate è Filmic Pro. Ricca di funzionalità, ma comunque accessibile e (abbastanza) intuitiva, permette di regolare l’esposizione e la messa a fuoco separatamente e utilizza l’intelligenza artificiale per analizzare quali parti dell’immagine hanno una temperatura di colore troppo calda.

Su Youtube si trovano molti tutorial anche in italiano che spiegano come usarla al meglio, da sola o in concerto con altre app. Ma per chi non si accontenta, abbiamo chiesto agli sviluppatori di suggerirci qualche trucco reale utilizzato dai registi per girare un film con lo smartphone. Eccone quattro.

Girate a 24fps per dare una video l’effetto film

Le videocamere del cinema tipicamente girano a 24 fotogrammi al secondo (fps) che danno al film quel look speciale e unico riconoscibile dagli spettatori. Sfortunatamente le app native per la fotocamera degli smartphone gira a 30fps di default. Quindi la prima cosa da fare in Filmic è selezionare la modalità 24 fotogrammi al secondo nel menu Impostazioni > Frame rate su iOS e Android.

Usate un otturatore a 180 gradi per la sfocatura

Se le riprese a 24 fps ci avvicinano al “look cinematografico”, per ottenere quel classico effetto da movimento cinematografico, avremo bisogno di un otturatore a 180 gradi. La formula è semplice: basta raddoppiare il frame rate per trovare la velocità dell’otturatore. Per esempio, se si scatta a 24 fps, servirà una velocità dell’otturatore di 1/48.

Ecco come ottenerlo con Filmic Pro:

  1. Premere il pulsante di controllo manuale per rivelare l’arco di esposizione;
  2. Trascinate l’arco finché non raggiungi 1/48th (o qualunque sia il doppio del frame rate);
  3. Cliccate sul valore della velocità dell’otturatore in modo che si blocchi e diventi rosso.

Attenzione: se si gira in condizioni di luce intensa, considerare l’uso di un filtro nd (Polar Pro produce un ottimo kit nd per dispositivi mobili).

Massimizzate il bit rate

Per impostazione predefinita, la app nativa della fotocamera del nostro smartphone utilizza quasi sempre un bit rate basso nonostante lo smartphone sia abbastanza potente da superare notevolmente questo limite. Più basso è il bit rate, minore è la qualità del video.

In Filmic Pro sotto il menu Impostazioni> Risoluzione si può raddoppiare il bitrate selezionando Filmic Extreme. Con la risoluzione 4K si possono raggiungere fino a 135 Mbps sui nuovi iPhone e 125 Mbps sugli smartphone Android di ultima generazione.

Ottenete un suono professionale con un microfono esterno

L’audio di scarsa qualità può sminuire anche un capolavoro. Filmic Pro offre il pieno controllo manuale dei livelli audio e supporta microfoni esterni progettati per dispositivi iOS e Android come Rode, Sennheiser e Shure. Basta collegare un microfono compatibile via lightning, usb o minijack al dispositivo; selezionarlo come sorgente di input sotto il menu Impostazioni> Audio di Filmic Pro, quindi utilizzare i misuratori vu in combinazione con il cursore dell’audio per impostare i livelli giusti di suono. Del resto non lo dice anche l’adagio che “un grande film è per il 50% suono”?

The post 4 trucchi per girare un film con lo smartphone appeared first on Wired.