È morto Luciano De Crescenzo

0
149
Questo post è stato pubblicato qui
Luciano De Crescenzo (foto: Leonardo Cendamo / Grazianeri)

Luciano De Crescenzo, scrittore, artista, regista e attore tra i più amati d’Italia, si è spento a Roma, dov’era ricoverato da alcuni giorni a seguito di complicazioni nella sua salute.

De Crescenzo – nato nel rione Santa Lucia, a Napoli, il 20 agosto 1928 – scriveva dalla metà degli anni Settanta, ed era diventato una delle voci più sentimentalmente legate alla sua Napoli – “a volte penso addirittura che Napoli possa essere ancora l’ultima speranza che resta alla razza umana”, ebbe a dire una volta – ma nella sua lunga carriera era arrivato molto lontano: ha pubblicato 40 opere tradotte in 21 lingue, vendendo oltre 14 milioni di copie nel mondo: tra le altre opere, si ricordano Oi dialogoi (1985), Fosse ’a Madonna! (2012), Garibaldi era comunista (2013).

Ma De Crescenzo è stato anche attore e regista, si diceva: le sue interpretazioni più memorabili sono certamente 32 dicembre (da lui anche diretto), Il pap’occhio e “FF.SS.” – Cioè: “…che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?” (dov’era stato diretto da Renzo Arbore, rispettivamente nel 1980 e 1983), e Sabato, domenica e lunedì, per la regia di Lina Wertmüller (1990). Dietro la macchina da presa ha inoltre scritto e diretto altri tre film: Così parlò Bellavista (1984), Il mistero di Bellavista (1985) e Croce e delizia (1995).

Renzo Arbore ha commentato la scomparsa dicendo: “Con la scomparsa di Luciano De Crescenzo perdiamo tutti un grande amico. Era un maestro per tutte le cose belle che c’ha fatto conoscere. È una gravissima perdita per la cultura italiana e per la città di Napoli di cui era un esponente fiero e orgoglioso”.

The post È morto Luciano De Crescenzo appeared first on Wired.