Com’è HiCar, l’alternativa di Huawei ad Android Auto

0
149
Questo post è stato pubblicato da this site
Un’immagine di HiCar, l’alternativa di Huawei ad Android Auto

Apple Car Play e Android Auto sono le interfacce più diffuse che consentono si traslare una parte delle funzioni degli smartphone Apple e Android sullo schermo del sistema multimediale presente sulle auto. Negli ultimi mesi i due colossi dell’informatica, Apple e Google, hanno presentato le loro versioni aggiornate delle due interfacce, che includono miglioramenti sia all’aspetto grafico che all’usabilità.

Il principio che le anima entrambe è lo stesso: permettere di utilizzare in auto alcune funzioni presenti sullo smartphone, senza essere distratti. In questo contesto gioca un ruolo fondamentale l’affinamento dei due sistemi di assistenza vocale Siri, di Apple, e Google Now, di Android.

A cercare di rompere l’egemonia di queste due interfacce è Huawei, che prosegue la sua corsa in solitaria. Durante la Developer Conference 2019, oltre ad aver presentato il suo sistema operativo HarmonyOS e l’ultima versione della sua interfaccia Emui 10, Huawei ha illustrato i dettagli di HiCar, un’alternativa ad Android Auto.

Le informazioni diffuse su questo sistema non sono molte, tuttavia in un video (visibile qui sotto) si possono vedere alcune delle funzioni di HiCar. Tra quelle più interessanti c’è sicuramente l’integrazione tra lo smartwatch, l’auto e il sistema multimediale di Huawei.

HiCar dispone infatti di una sorta di attention assist; sfruttando i sensori dell’auto, il sistema, nel caso rivelasse una guida particolarmente stanca, fa vibrare lo smartwatch, al fine di evitare possibili colpi di sonno. Inoltre, è possibile collegare la telecamera del veicolo e lo smartphone per ottenere un monitoraggio in tempo reale dell’auto.

Accanto alle consuete funzioni di navigatore, gestione della messaggistica e delle telefonate – che saranno visibili sullo schermo del sistema multimediale – HiCar permette di attivare anche funzionalità avanzate come l’aria condizionata dell’auto. La grafica dell’interfaccia ricorda da molto vicino quella di Android Auto.

HiCar mostra l’interconnessione con lo smartwatch

Un’altra peculiarità di HiCar è quella di funzionare sia sfruttando lo smartphone come vettore per interconnettersi con la vettura, sia come software dell’auto stand-alone; Huawei quindi offrirà quindi la possibilità ai vari costruttori di auto (per adesso è supportato da oltre 30 produttori) di realizzare sistemi multimediali basati direttamente sul software dell’azienda cinese.

Ancora non è stato reso noto quando HiCar sarà disponibile. Nemmeno a dirlo, ovviamente sarà un’esclusiva degli smartphone Huawei.

The post Com’è HiCar, l’alternativa di Huawei ad Android Auto appeared first on Wired.