La Apple card è “allergica” alla pelle (e quindi a molti portafogli)

0
43
Questo post è stato pubblicato da this site
Immagine tratta dal video di presentazione di Apple Card fatta da Tim Cook
Immagine tratta dal video di presentazione di Apple Card fatta da Tim Cook

Non è solo di design, a quanto pare la nuova carta di credito in titanio di Apple è anche piuttosto delicata. Così il colosso di Cupertino ha dei consigli su come pulirla e conservarla. In una pagina pubblicata sul sito la compagnia ha diffuso alcuni suggerimenti su come “trattare” la Apple Card in caso si macchiasse o restasse a contatto con superfici ruvide che rischiano di danneggiarla.

Per rimuovere eventuali macchie, quindi, si dovranno usare soltanto dei panni in microfibra leggermente bagnati con acqua o alcool isopropilico. Da evitare assolutamente sono invece liquidi come ammoniaca, detersivi e prodotti per pulire i vetri, raccomandano dalla Mela. Inoltre, deve essere conservata in materiali morbidi, separata da superfici che possano smagnetizzarla (altre carte di credito) o rigarla e soprattutto non a contatto con materiali come cuoio, pelle o jeans, perché potrebbero scolorire irrimediabilmente lo smalto.

Anche queste raccomandazioni piuttosto ovvie contribuiscono a rendere la Apple Card una sorta di status symbol più che una semplice carta di credito, come suggerisce il sito The Verge. Del resto anche il lancio sul mercato americano, l’unico in cui sia in circolazione per ora, ha avuto una doppia fase. In un primo momento, è stata resa disponibile soltanto su invito agli utenti che si sono preregistrati richiedendo l’attivazione della carta sull’app Wallet e la consegna della versione fisica a casa. Dallo scorso martedì, invece, Apple Card è disponibile per tutti negli Stati Uniti.

La richiesta della carta, su cui sono riportati soltanto il nome dell’intestatario, il classico logo con la mela morsicata e il chip, avviene direttamente attraverso l’app Wallet su iOs 12.4 o superiori, dove si potrà compilare il modulo per accedere ai servizi di Apple Card da usare con Apple Pay oppure richiedere la carta fisica da usare nei negozi attraverso il circuito Mastercard.

Altri servizi finanziari inoltre, così come la gestione del finanziamento, saranno controllati dalla banca Goldman Sachs, che insieme all’app Wallet gestirà anche il sistema di cashback sugli acquisti sia tramite app sia tramite carta.

The post La Apple card è “allergica” alla pelle (e quindi a molti portafogli) appeared first on Wired.