Il canale di giocattoli più famoso di YouTube è accusato di fare “pubblicità occulta” ai bambini

0
26
Questo post è stato pubblicato da this site
Ryan, il bimbo di 7 anni star del canale YouTube Ryan ToysReview (foto: CHRIS DELMAS/AFP/Getty Images)

La Federal Trade Commission degli Stati Uniti ha accolto una denuncia che ha colpito il popolarissimo canale di YouTube Kids, Ryan ToysReview, con la pesante accusa di aver aggirato i bambini piccoli facendoli assistere a vere e proprie pubblicità mascherate da video recensioni.

Il canale, nato nel 2015, ha per protagonista Ryan, il figlio di 7 anni di Shion Kaji e Loan Kaji, che hanno iniziato a filmarlo mentre giocava e apriva i suoi nuovi balocchi. Scoprendo che il format involontariamente creato funzionava bene su YouTube, i genitori di Ryan hanno creato un canale dedicato alle “recensioni di giocattoli fatte da un bambino per i bambini”.

Oggi Ryan ToysReview è un canale che conta oltre 21 milioni di iscritti e oltre 31 miliardi di visualizzazioni totali. Nel 2018 il canale di Ryan ha fatto segnare il più alto guadagno di YouTube incassando 22 milioni di dollari.

Il piccolo Ryan, grazie alla fama di YouTube, è approdato anche in televisione su Nick Jr. con il suo programma Ryan’s Mystery Playdate grazie al quale ha firmato, o meglio lo hanno fatto i suoi genitori, accordi pubblicitari con Colgate, Walmart, Netflix e Nickelodeon.

Secondo quanto si legge sulla denuncia presentata da Truth In Advertising (Tina), un’organizzazione con la missione di tutelare i consumatori dalla pubblicità ingannevole, Ryan avrebbe “ingannato milioni di bambini piccoli” contando che quasi il 90% dei video di Ryan ToysReview contiene un product placement indirizzato ai bambini di età inferiore ai 5 anni.

Il pubblico a cui sono rivolti i video di Ryan non è ancora in grado di distinguere la differenza tra una recensione e una pubblicità, sostiene la Tina. Come ha affermato Josh Golin, direttore esecutivo della campagna per un’infanzia senza pubblicità, al New York Times, molti bambini non riconoscono la pubblicità fino ai 9 anni di età.

La denuncia della Tina arriva in seguito a un rapporto presentato alla Ftc firmato da alcuni senatori che chiedevano di indagare sul canale poiché avrebbe pubblicizzato una catena di fast food senza rivelare che si trattava di vera e propria pubblicità e non di una recensioni qualunque. Sarà ora compito della Ftc indagare sulla pubblicità indiretta proposta sul canale del piccolo Ryan.

The post Il canale di giocattoli più famoso di YouTube è accusato di fare “pubblicità occulta” ai bambini appeared first on Wired.