lunedì, Novembre 29, 2021

I 10 migliori film di animazione per adulti

Must Read

Questo post è stato pubblicato da this site

[embedded content]

Animazione per adulti non significa solo erotismo ma una visione così complessa, dura e senza compromessi della vita su questo pianeta, da non essere adatta o semplicemente comprensibile da un pubblico minorenne. È animazione per adulti il cinema violento in tutti i sensi, quello efferato, quello psicologicamente audace, quello in cui i rapporti tra esseri viventi sono violentati dalla società, quello in cui il pubblico è violentato dagli eventi sullo schermo. Che siano film con protagonisti animali, che siano fantastici, primitivi o storici poco importa.

Questa settimana Sausage Party fa il lavoro del cinema per adulti, incrociando esplicite metafore sessuali a considerazioni sulla società americana, in una storia che anima i prodotti di consumo e gli fa vivere una rivoluzione sessuale. Nonostante un’estetica da Pixar, volutamente adottata per sfregiare quel tipo di immaginario quieto e tranquillizzante di marca Disney, Sausage Party è puro cinema per adulti

È quindi l’occasione perfetta per tirare fuori i nostri 10 film d’animazione per adulti preferiti, tra stop motion, 2D e computer grafica, tra nudità, violenza e audacia di scrittura.

Rigorosamente uno solo per autore.

10. Persepolis
Il fumetto di Marjane Satrapi diventato film grazie alla stessa autrice e all’aiuto indispensabile del ben più esperto Vincent Paronnaud, è la storia della stessa Satrapi e dell’Iran. Andando avanti tra ricordi e presente mostra ieri e oggi del paese, la dittatura, l’integralismo e la violenza su individui e famiglie che porta con sé.

Leggi anche

[embedded content]

9. La collina dei conigli
Libro diventato film è un’opera non inguardabile da un pubblico infantile ma durissimo. Soprattutto questo film, i cui protagonisti sono dei conigli in fuga, vive di paralleli fondamentali con il nostro mondo, non concede niente di buonista né ha intenzione di attenuare nulla di quel che vediamo intorno a noi. Il nostro mondo visto dagli occhi delle creature fragili per antonomasia in un tripudio di sangue.

[embedded content]

8. Fritz il gatto
Pensato con la stessa idea provocatrice di Sausage Party è un cartone modaiolo, pieno di musica, sesso e droga che sembra voler graffiare la tradizione Disney di animali antropomorfi con avventure erotiche di un gatto borghese. Fece storia, oggi suona un po’ datato.

[embedded content]

7. Valzer con Bashir
In molti si sono chiesti il senso di un documentario animato. Sono le persone che meno hanno confidenza con il genere e soprattutto con i suoi mutamenti recenti, quelli che ritengono che un documentario (qualunque documentario) racconti la verità oggettiva. Non è mai stato così e il ricordo personale di Ari Folman, la sua guerra vista con spietato realismo attraverso un disegno che (ogni tanto) tocca punte altissime è un caposaldo.

[embedded content]

6. Fire and Ice
Viene da Ralph Bakshi, lo stesso autore di Fritz il gatto e poi di American Pop e del film animato di Il signore degli anelli (e ancora delle parti animate di Fuga dal mondo dei sogni), uno degli autori di animazione per adulti più importanti di sempre. Ognuno dei suoi film dovrebbe stare in questa classidica, ognuno è un’opera fondamentale ma Fire and Ice (realizzato con il dio dell’illustrazione Frank Frazetta) grazie alla sua essenza così primitiva nella gestione di corpi sensuali, violenti, potenti e carnali è forse il suo film più riuscito.

[embedded content]

5. Anomalisa
Poteva essere un film in live action e invece è animato, l’ultimo delirio di Charlie Kaufman, adattato da un suo spettacolo teatrale, è un’opera in stop motion di straordinaria empatia. La storia di un uomo che sente intorno a sé sempre le stesse voci, come se tutti fossero la stessa persona, ma che un giorno per caso ne sente una diversa.

[embedded content]

4. It’s Such a Beautiful Day
Unendo insieme tre cortometraggi Don Hertzfeld ha realizzato una specie di ode sperimentale, disegnata in maniera primitiva ma animata con grandissima intelligenza e sapienza, sulla depressione. Cinema durissimo e unico.

[embedded content]

3. Paprika
L’ultimo film di Satoshi Kon (altro autore di cui ogni film dovrebbe essere in classifica) prima di morire è diventato noto soprattutto dopo l’uscita di Inception perché, qualche anno prima, partiva dalle medesime basi. Tuttavia la forza di questo film non è la stessa di quella di Nolan, non è un film sulla confusione tra reale ed ideale, ma un delirio visivo puro che usa i sogni per realizzare la miglior animazione possibile. Non c’è nulla di comprensibile da un bambino, nulla che gli possa interessare, solo una maniera personale ed onirica di affrontare i sentimenti umani più profondi.

[embedded content]

2. Il Pianeta Selvaggio
La fantascienza meno usuale che vi possa capitare. Con tecnica d’animazione mista e uno stile unico, il film di Laloux racconta di uomini in un pianeta di giganti, sottomessi e schiavizzati ma pronti alla ribellione.

Anche qui il parallelo con il nostro mondo è dietro l’angolo, tuttavia l’uso dell’animazione è una carta pazzesca tra tradizione medievali ed idee moderne.

[embedded content]

1. Una tomba per le lucciole
Non ci sono aggettivi per il capolavoro di Isaho Takahata se non straziante. La storia di un fratello e una sorella nel Giappone della seconda guerra mondiale, è uno dei film più duri sul fronte interno mai realizzati. Un cazzotto allo stomaco pazzesco, fusione perfetta di melodramma e tragedia, con il tocco sensibile dello studio Ghibli messo al lavoro sul più agghiacciante dei mondi possibili. Il nostro.

[embedded content]

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Xiaomi: la fabbrica di auto elettriche di Pechino produrrà 300.000 unità all'anno

Come abbiamo scritto lo scorso ottobre, Xiaomi intende approdare nel mercato delle auto elettriche nella prima metà del 2024:...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img