martedì, Dicembre 7, 2021

Cina, la nuova legge sulla censura cinematografica

Must Read

Questo post è stato pubblicato da this site

CDHD-3 (1)

La Cina ha fatto passare una nuova legge di censura cinematografica che diverrà effettiva dal 1° marzo 2017. Da allora sarà punito severamente chiunque falsifichi i dati sui guadagni al botteghino, ma soprattutto saranno bandite le pellicole giudicate lesive “della dignità, onore e interessi” della Cina; incentivate, invece, quelle che promuoveranno e diffonderanno “i valori fondamentali del socialismo”.

A essere vietati saranno dunque i film considerati: lesivi rispetto a quanto proclamato dalla legge; passibili di nuocere all’integrità territoriale; deleteri per la sicurezza nazionale; rivelatori di segreti nazionali; diffamanti rispetto alle “eccellenti tradizioni culturali”; che aizzino l’odio etnico o la discriminazione; che minaccino l’unità etnica.

Anche gli attori e i registi saranno soggetti a investigazione per quanto concerne la loro condotta che dovrà essere “eccellente”, rigorosa dal punto di vista morale e disciplinata in ogni circostanza.

Al momento sono ammessi in Cina soltanto 34 film esteri all’anno, ciascuno completamente scrutinato dalla censura; la quota, però, potrebbe salire. Molte case di produzione stanno intanto cercando collaborazioni con gli studios locali (basti pensare ai ben due remake live action del classico Disney Mulan in arrivo).

Leggi anche

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Mazda2 Hybrid, debutta la prima Full Hybrid con le forme della Toyota Yaris

Mazda ha lanciato ufficialmente il suo primo modello dotato di un powertrain Full Hybrid. Si tratta della Mazda2 Hybrid...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img