lunedì, Gennaio 30, 2023

Ecco com’era la realtà virtuale negli anni ’90

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

[embedded content]

“Ora gli umani possono letteralmente entrare nel mondo della computer grafica”. Così l’annunciatrice del servizio televisivo che vedi qui sopra definisce la realtà virtuale. Va detto che siamo nel 1990, e il filmato comparso all’interno del programma Today’s Japan presenta il dispositivo nato dalla geniale mente di Jaron Lanier, uno dei pionieri della realtà virtuale. Realizzato dalla ormai defunta VPL Research, il sistema era stato chiamato EyePhone, un curioso quanto involontario richiamo ai visori attuali che sfruttano gli smartphone.

Eye Phone

Nonostante appaia piuttosto pratico e leggero, il caschetto in realtà pesava due chili e mezzo ed era proposto all’esorbitante cifra di 9.400 dollari. Filoso della tecnologia e visionario, Lanier aveva pensato di coinvolgere tutti i sensi dell’utente per “trasportare il suo sistema sensoriale in una nuova realtà che non è reale” ed ecco quindi comparire i DataGlove, dei guanti che possiamo vedere come i nonni dei nostri wearable.

Eye Phone

Chiudiamo quindi breve viaggio nella VR d’antan con un altro filmato in cui Lanier, in inglese, illustra la sua incredibile creazione.

[embedded content]

Leggi anche

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

ChatGpt, siamo sicuri che non possa essere utile a scuola?

Quando a dicembre Kelly Gibson, un'insegnante di inglese americana delle superiori, si è imbattuta per la prima volta in...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img