lunedì, Novembre 29, 2021

Meredith Grey, quando la protagonista rovina una serie tv

Must Read

Questo post è stato pubblicato da this site

Meredith Grey Grey's Anatomy
Dopo ogni puntata di Grey’s Anatomy mi convinco sempre di più che nel camice della dottoressa Meredith Grey qualcuno debba aver messo delle fettine cipolla, altrimenti non si spiega come questa donna possa continuamente piangere e lamentarsi.
Almeno prima c’era Cristina, “la persona” di Meredith, a controbilanciare le crisi isteriche della dottoressa Grey, ma ora, senza più un contraltare che la freni, le vicende della protagonista della serie più celebre di Shonda Rhimes sono diventate di fatto le più noiose. Sembra una cosa priva di senso, ma la realtà è proprio questa: di tutti gli intrecci e le vicende che si svolgono fuori e dentro il Grey Sloan Memorial Hospital, quelle che riguardano Meredith sono le meno interessanti.

Sembra essersene accorta la stessa Shonda Rhimes, ideatrice, sceneggiatrice e produttore della serie, che almeno in queste prime puntate della tredicesima stagione, si sta focalizzando molto di più sugli altri personaggi, invece che sulla sempre triste Meredith.

Eppure la nuova stagione sembra partire un po’ a rilento; ogni anno abbiamo pensato che la Rhimes avesse ormai giocato tutte le sue carte, ma invece, alla fine, con colpi di scena inaspettati, ha sempre risolto le sorti di una serie tv che sembra decisa a non voler morire e, probabilmente, anche questa volta ci stupirà, anche se per il momento la storia è ancora decisamente tiepida e non avvincente.

[ATTENZIONE SPOILER]

Amelia Sheperd si sta, di fatto, ritagliando il ruolo di vera e propria protagonista della stagione e sta dimostrando come Owen abbia un vero e proprio talento a scegliere delle compagne messe in crisi dall’idea di maternità.

Leggi anche

Seppure per motivi diversi, anche Amelia, come in precedenza Cristina, non vuole avere figli: una storia sicuramente coinvolgente, soprattutto considerato il dramma interiore che sta vivendo (ha perso il primo figlio e non vuole dirlo ad Owen), ma che, alla lunga stanca.

Manca in questa prima metà della stagione il giusto pepe che potrebbe dare invece il caso di Alex e Deluca. E come sempre, anche di fronte ad un uomo che rischia il carcere, quella che si lamenta è sempre Meredith: la dottoressa Grey non cerca di frenare Alex dal patteggiare con il procuratore per il proprio bene (ad Alex aspetterebbero 2 anni di carcere in caso di patteggiamento), ma solo perché non vuole rimanere sola. Egoista, egocentrica, lamentosa e piagnona come sempre.

Peccato non poter consigliare a Riggs di cambiare strada prima che sia troppo tardi: il povero Nathan non ha ancora capito che se le cose con Meredith dovessero andare in porto non gli basterà lo stipendio da cardiochirurgo per comprare tutti i fazzoletti necessari per le lacrime della Grey.
Certo, non siamo ancora neanche a metà stagione (i nuovi episodi saranno trasmessi in Italia dal 23 gennaio 2017 su FoxLife), ma è chiaro che serve una svolta, uno di quei colpi di scena che solo Shonda Rhimes sa inventare e, magari, potrebbe essere proprio l’eliminazione della cara Meredith. Il pubblico ne sarebbe lieto. 

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Nissan lancerà 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan ha presentato "Ambition 2030", il suo piano a lungo termine che punta molto sull'elettrificazione della flotta delle sue...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img