mercoledì, Dicembre 1, 2021

I Grandi Viaggi: ritorno “in grande stile” al tour operating

Must Read

Questo post è stato pubblicato da this site

Corinne Clementi

Corinne Clementi

Gianluca Resmini

Gianluca Resmini

“Grande ritorno” de I Grandi Viaggi alla vocazione originaria, quella legata al tour operating. «In verità – spiega l’amministratore, Corinne Clementi – sulla scorta dei positivi risultati registrati nel 2016, abbiamo deciso di potenziare anche l’area del tour operating, mantenendo un’offerta sempre più ricca sul fronte dei villaggi». Undici le strutture di proprietà, per un totale di circa 2 mila 700 camere e una proposta, come ricordato dal coo Gianluca Resmini, «di qualità sempre elevata, che attrae un gran numero di repeater. Siamo l’unico operatore a poter vantare un’italianità a tutto tondo: nei nostri villaggi la clientela è tutta italiana, come il personale e le attività proposte. Questo format ci ha premiato e in alcune strutture arriviamo a punte del 70-80% di repeater». Nel 2017 Resmini evidenzia le novità, con un nuovo villaggio a Doha, il raddoppio alle Maldive e una nuova struttura a Phuket, alle quali potrebbe aggiungersi una novità in mar Rosso, «che al momento stiamo però ancora valutando» specifica Corinne Clementi, che prosegue: «con l’attività di tour operating – sulla quale vantiamo una tradizione di oltre 80 anni –  intendiamo coprire praticamente tutto il mondo, con un punto di forza fondamentale rappresentato dalla possibilità di combinare il tour al soggiorno mare in uno dei nostri villaggi». Con l’obiettivo di incrementare quest’anno  il fatturato totale almeno del 30%  a margini costanti, I Grandi Viaggi farà perno sui tour “Privilege”, che vanno ad affiancarsi ai viaggi Classic. «Le partenze Privilege, che proporremo per alcuni tipi di tour su specifiche date, garantiranno una serie di servizi aggiuntivi particolari allo stesso costo degli itinerari Classic. Questo perché, partendo dagli Stati Uniti, vorremmo arrivare a fidelizzare la clientela e proporre tour completamente nostri in ogni angolo del pianeta. Nell’anno di lancio, i Privilege vengono proposti alle stesse quote dei Classic, ma offrono una qualità ancor più elevata, a cominciare dalla selezione delle guide che devono parlare un italiano assolutamente perfetto». Dall’estate I Grandi Viaggi comincerà a puntare anche sul Sud America, partendo da Brasile e Colombia, per entrare «in forze dall’inverno su quest’area del mondo». Per sostenere la crescita, il settore tour operating ha visto l’ingresso di nuove figure di grande esperienza provenienti da altri operatori, in modo da presidiare le aree di Stati Uniti e Canada, Oriente, Paesi del Golfo, Oceano Indiano, Australia e Pacifico e, ultimo nato, America del Sud.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

L'altra faccia di EICMA 2021: curiosità e tendenze | Vlog da Oppo Find X3 Pro

L'edizione numero 78 di EICMA si è conclusa ma il suo fermento rimane, trascinando con sé un vento di...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img