martedì, Giugno 18, 2024

CO2, ecco come la seguiamo nell’atmosfera

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

La sonda Orbiting carbon observatory della Nasa ne ha monitorato le concentrazioni a partire dal 2014. La mappa 3D in questo video

La quantità di CO2, principale responsabile del cosiddetto effetto serra, nella nostra atmosfera, è strettamente legata alle nostre attività industriali e, precisamente, al largo uso di combustibili fossili.

Grazie anche al lavoro delle agenzie spaziali, è oggi possibile valutarne l’andamento rispetto agli anni passati, o anche le differenze stagionali, così come localizzare le maggiori aree di emissione del Pianeta. Come? Per esempio, elaborando i dati del satellite Orbiting carbon observatory della Nasa, che ne ha monitorato le concentrazioni a partire dal 2014, e costruendo modelli come quello che vedete in questo video: una vera e propria mappa in 3D che non solo ne rivela la distribuzione attorno al globo, ma che rende possibile anche compiere previsioni per i mesi a venire.

Ti è piacuto? Guarda anche un secolo di riscaldamento globale in un video della Nasa.

(Nasa)

Leggi anche

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Inside Out 2 il glossario del film e le emozioni che passano anche (e soprattutto) dalle parole

Arriverà nelle sale il prossimo 19 giugno Inside Out 2, il sequel del fortunato film Disney & Pixar uscito...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img