martedì, Agosto 16, 2022

Turismo medico, prima edizione della fiera Intercare a Milano

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

medical-tour-centerSarà Milano a ospitare la prima fiera in Italia dedicata al turismo medico internazionale: Intercare – International Medical Tourism Exhibition renderà possibile l’incontro tra domanda e offerta, diventando sede d’eccellenza per lo scambio di esperienze e progresso medicale tra Paesi, favorendo accordi commerciali o di scambio medico e scientifico tra le strutture e medici. La manifestazione è prevista il 25-27 maggio 2017 a Milano (Palazzo delle Stelline). Si stima che tra gli 11 e i 14 milioni di pazienti viaggiano ogni anno per motivi di salute nel mondo. A questi vanno poi aggiunti gli accompagnatori e gli staff medici, creando un mercato di forte interesse non solo per le strutture sanitarie ma per l’intero comparto dei viaggi. Nel 2012 l’Italia ha registrato un primo boom di crescita per il numero di pazienti che sceglievano destinazioni estere – principalmente Croazia, Ungheria e Romania – per le proprie cure: dai soli 20 mila italiani del 2009, si è arrivati a 184 mila, per una spesa complessiva di ben 537 milioni di euro, suddivisi in poco più di 95 milioni per il soggiorno, oltre 84 milioni per il viaggio e quasi 335 milioni per terapie e interventi. Secondo le stime di Whatclinic.com nel 2014 la spesa era già salita a 2 miliardi di euro e gli italiani che hanno scelto di curarsi all’estero erano saliti a 340 mila. Gli ambiti più richiesti, nell’ambito di queste stime, sono le cure dentistiche, i trattamenti estetici, la fecondazione artificiale e gli interventi anti-obesità. Cifre importantissime, che hanno spinto diverse nazioni ad approcciare questo mercato: è il caso di Croazia, Spagna, Thailandia, Turchia il cui esempio inizia a essere seguito da altre nazioni come Ungheria, Belgio, Repubblica Ceca. E l’Italia? Al momento il nostro Paese appare più un esportatore di pazienti, con un’offerta che, per diversi motivi, non è ancora strutturata per sviluppare un vero e proprio flusso incoming, nonostante il nostro Sistema Sanitario Nazionale sia considerato dall’OMS come uno dei migliori al mondo. Le 40 realtà selezionate da Intercare nel panorama nazionale e internazionale – cliniche e ospedali privati, società di assicurazioni sanitarie, produttori di dispositivi e attrezzature mediche, tour operator e agenzie di viaggio, strutture alberghiere e termali, enti di promozione del territorio, associazioni e poli di ricerca universitari privati – costituiranno il nucleo espositivo di questa fiera. «Intercare nasce per essere un punto di riferimento italiano e internazionale del turismo medicale, settore destinato a crescere in modo esponenziale da qui ai prossimi anni – afferma Maurizio Cavezzali, Ceo di Equipe International, società specializzata nell’organizzazione di fiere su settori e trend emergenti -. Oggi il paziente ha la possibilità di conoscere le best pratice nel campo medicale e scegliere dunque dove e da chi farsi curare». Il turismo sanitario include anche il turismo termale e, per questo motivo, anche l’European Historic Thermal Towns Association patrocina la prima edizione di Intercare: «L’associazione europea delle città termali aggrega 40 membri provenienti da 14 Paesi e, dal 2010, è referente del Consiglio d’Europa per la promozione e valorizzazione dell’itinerario europeo termale» ha commentato il presidente Giuseppe Bellandi.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Non solo Marvel e Dc: ecco i supereroi che vedremo al cinema prossimamente

Nella lotta tra i titani dei cinecomics (Marvel e Dc) spuntano di tanto in tanto terze parti, solitamente audaci...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img