mercoledì, Agosto 10, 2022

Xplova X5, il ciclocomputer con videocamera integrata

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Si aggancia al manubrio della bici e oltre alla videocamera integra GPS e tutti i sensori che servono agli appassionati di escursioni su due ruote

L’avevamo visto per la prima volta quasi un anno fa in occasione dell’evento newyorkese next@Acer, tenuto proprio dall’azienda di Taiwan, ma ora è pronto al debutto anche in Italia: si tratta di Xplova X5, computer da 120 grammi pensato espressamente per i ciclisti e pronto da montare sul manubrio della due ruote. Racchiuso in una scocca di plastica duratura ulteriormente rivestita in gomma, l’aggeggio è compatto, non teme urti né torsioni e resiste anche a pioggia, schizzi e tuffi in acqua accidentali.

Dietro al luminoso display LCD antigraffio da 3 pollici di diagonale, Xplova X5 nasconde un concentrato di componenti che faranno la gioia degli amanti dell’outdoor — dall’antenna GPS che permette al dispositivo di sapere sempre dove ci si trova alla videocamera grandangolare con autofocus montata sullo spigolo superiore della scocca e puntata verso la strada, per effettuare riprese del percorso da montare con calma davanti al computer. Un corredo di sensori contribuisce a fare del dispositivo un fitness tracker perfetto per chi si tiene in forma ai pedali: il processore e le antenne wireless all’interno macinano i dati ottenuti e li inviano attraverso il Wi-Fi  o la connessione 3G integrata sulla piattaforma cloud, dove diventano statistiche utili per migliorarsi giorno dopo giorno.

Non solo: Xplova X5 si può collegare anche ad accessori esterni come sensori di cadenza o fasce per la rilevazione del battito cardiaco.

Le funzioni smart di Xplova X5 però vanno oltre la mera registrazione di informazioni.

Leggi anche

Intanto, sfruttando l’antenna GPS, il software a bordo posiziona la due ruote sulla cartografia digitale memorizzata nel dispositivo e permette di condividere in tempo reale l’informazione con il resto del team in pedalata ma anche con amici e conoscenti a casa. Inoltre la piattaforma cloud a supporto dell’app ospita oltre 80mila percorsi già inseriti comprensivi di informazioni sulle altitudini dai quali si possono trarre suggerimenti e itinerari per la prossima escursione, e permette di condividere online le proprie escursioni con la comunità di utenti Xplova. Infine, estrapolando i dati in arrivo dai sensori e dagli accessori collegati, la CPU è in grado di attivare da sola la videocamera nei momenti salienti del percorso, ad esempio durante gli sprint, o al raggiungimento di un punto di interesse sulla mappa, oppure quando il cardiofrequenzimetro esterno evidenzia un intensificarsi degli sforzi: arrivati a destinazione, le clip possono essere unite automaticamente in un unico filmato e condivise tramite social network in pochi passi.

L’interfaccia è semplice da usare, con pochi tasti fisici che garantiscono un controllo preciso anche sotto sforzo e il resto dei comandi affidato allo schermo touch; l’autonomia dichiarata da Acer infine è di ben 10 ore, adatta a portare a termine la più insostenibile delle maratone. L’unica nota in grado di smorzare gli entusiasmi del grande pubblico per Xplova X5 è il prezzo. Come anticipato già alla presentazione di New York infatti, il gadget non è per tutte le tasche: disponibile a partire da settimana prossima, verrà distribuito sul territorio con la collaborazione di Alpen al prezzo di 479 euro.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Dave Bautista e Milla Jovovich insieme in un film tratto da George R.R. Martin

Non c'è solo Game of Thrones, o meglio House of the Dragon, nel futuro di George R.R. Martin sullo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img