martedì, Agosto 16, 2022

Valencia chiude il 2016 con mezzo milione di pernottamenti italiani

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

valenciaIl 2016 si è chiuso con un bilancio turistico molto positivo per la città di Valencia, che ha registrato incrementi negli arrivi, nei pernottamenti alberghieri e nel traffico aereo. I visitatori totali sono cresciuti del 2,2% rispetto al 2015 – passando a 1,9 milioni – così come i pernottamenti che crescono dell’8,3%, attestandosi sui 4,4 milioni. La crescita è dovuta soprattutto ai mercati internazionali che hanno generato 2,7 milioni di pernottamenti (+ 16%). Nel 2016 è ancora l’Italia a confermarsi saldamente come il mercato più importante, con 521.282 pernottamenti (+ 8,4% rispetto all’anno precedente). Gli italiani che hanno scelto di passare le loro vacanze a Valencia nel 2016 sono stati circa 166 mila, con una permanenza media di 3,14 notti. Trend positivo anche per le crociere, che vedono un aumento del 4% degli scali e del 7,74% dei passeggeri. Nel 2016 Turismo Valencia ha lavorato per assicurare 450 mila nuovi posti su voli internazionali raggiungendo, nell’inverno 2016-2017, un + 20% della capacità aerea internazionale; l’obiettivo per il 2017 è di aumentare di altri 350 mila i posti aerei internazionali: sono stati infatti assicurati nella scorsa stagione invernale 14 nuovi collegamenti aerei internazionali, mentre saranno disponibili altri 23 nuovi collegamenti per la primavera-estate 2017 e 14 per l’autunno inverno 2017-2018. Ryanair a maggio aprirà il collegamento con Napoli, e a ottobre quello con Milano Malpensa; i voli Ryanair che vanno ad aggiungersi a quelli annuali già presenti da Torino e Bari (attivati nell’inverno 2016-2017), Milano Orio al Serio, Pisa, Bologna, Venezia-Treviso, Trieste e Roma, che è anche collegata con la compagnia aerea Vueling.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Alle isole Scilly si gioca il campionato più piccolo del mondo, con solo due squadre

Alle isole Scilly non si sono persi d’animo. Nonostante gli appena duemila abitanti sparpagliati in un arcipelago nel profondo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img