martedì, Agosto 16, 2022

7 serie cancellate dall’inizio dell’anno a oggi

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Orientarsi nel mare delle serie televisive non è facile. Ogni settimana sono tantissimi i nuovi show che arrivano ai nostri televisori (o computer), sono tantissime le serie che vengono rinnovate per delle nuove stagioni e non sono poche nemmeno quelle che fanno una brutta fine. Dall’inizio dell’anno a oggi, infatti, sono ben sette le serie cancellate. Eccole

1. Doubt

Qualche giorno fa, dopo solo due episodi della prima stagione, è stata annunciata dal network cos la cancellazione di Doubt, serie crime con Katherine Heigl (già dottoressa Stevens in Grey’s Anatomy).

A causare il decesso dello show i bassissimi ascolti e le brutte recensioni americane.

La serie, di cui non vedremo mai i restanti 13 episodi, che erano già stati girati, raccontava le avventure legali dell’avvocato Sadie Ellis, e dei suoi colleghi, tra cui Laverne Cox (già vista in Orange is The New Black) che interpretava un avocatessa decisa a difendere i diritti dei transessuali. I due episodi sono comunque bastati alla Cox per entrare nella storia della televisione come prima donna transgender protagonista di una serie broadcast (cioè canali non a pagamento).

2. Bones

Per il momento sembra che dovremmo dire addio anche all’antropologa forense Temperance Bones Brennan, che grazie alla sua competenza e lungimiranza dal 2005 a oggi è riuscita a risolvere i più complicati casi di omicidio.

Trasmessa in Usa dal canale Fox, e in Italia da Mediaset, i creatori dello show hanno annunciato che “per il momento” la serie sarà sospesa dopo la dodicesima stagione, e che quindi il burattinaio sarà l’ultimo serial killer a cui dare la caccia.

Leggi anche

3. Aftermath

Questa serie tv canadese, trasmessa negli Stati Uniti sul canale Syfy è stata cancellata lo scorso 12 gennaio, dopo una sola stagione.

Ambientata in un futuro apocalittico, la serie si concentrava sulla famiglia Copeland – madre, padre e tre figli adolescenti – che si ritrovava tutto d’un tratto a vivere in un mondo devastato da terremoti, alluvioni, meteoriti, e in cui – come se non bastasse – iniziano a manifestarsi esseri sovrannaturali dei generi più svariati.

Costantemente al limite del trash la sua cancellazione non ha stupito i pochi telespettatori che aveva.

4. Mary + Jane

La serie prodotta da Mtv è stata cancellata lo scorso 9 febbraio dopo una stagione.

Creata da Deborah Kaplab e Harry Elfont, la serie è stata prodotta dal rapper Snoop Dogg e raccontava di Paige (Jessica Rothe) e Jordan (Scout Durwood) due giovani e belle imprenditrici che decidono di mettere in piedi una start-up particolare, destinata a vendere marijuana a domicilio nella città di Los Angeles. Mary Jane è infatti uno dei nomi con cui negli Usa ci si riferisce alla droga leggera.

5. Loosely Exactly Nicole

Anche questo show prodotto da Mtv è stato cancellato dopo una stagione.

Divertente comedy interpretata da Nicole Byer prendeva spunto dalla vita vera della protagonista, e metteva in scena le difficoltà di una ragazza che sogna di fare l’attrice e si trasferisce a Hollywood (no, con La La Land non ha altro in comune). Tra provini disastrosi e umilianti, difficoltà nell’arrivare alla fine del mese e amici che vengono e vanno, Nicole avrebbe dovuto scoprire le sue doti comiche. Peccato che non sapremo mai come sarebbe andata a finire.

6. Girl Meets World
[embedded content]

Anche questa serie tv per ragazzi prodotta da Disney Channel a partire dal 2014 è arrivata al capolinea, dopo solo tre stagioni.

Serie sequel di Crescere, che fatica! (andata in onda in Italia dal 1996 su Rai1 e Rai2), a distanza di 14 anni raccontava le avventure della figlia di Cory e Topanga Mattews (protagonisti della serie madre), dopo che questi si erano trasferiti a New York.

Senza dare troppe spiegazioni la Disney lo scorso 5 gennaio ha dichiarato che la terza sarebbe stata l’ultima stagione prodotta.

7. Please Like Me

Questa serie televisiva australiana, da noi visibile su Netflix, creata e interpretata al comico Josh Thomas, è stata cancellata dopo quattro stagioni.

Definita da parte della critica come la versione australiana di Girls, raccontava le (dis)avventure di un ragazzo ventenne che dopo essere stato lasciato dalla fidanzata si rende conto di essere gay.

Dati gli alti ascolti e le recensioni positive (100% su Rotten Tomatoes) non è chiaro perché la serie sia stata cancellata.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Alle isole Scilly si gioca il campionato più piccolo del mondo, con solo due squadre

Alle isole Scilly non si sono persi d’animo. Nonostante gli appena duemila abitanti sparpagliati in un arcipelago nel profondo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img