martedì, Agosto 16, 2022

Corporea, a Napoli il museo per scoprire il corpo in 3d

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Nel sito della partenopea Città della scienza apre le porte il museo interattivo sul corpo umano, per un approccio immersivo e olistico

corporea
Nella Città della Scienza che cerca di rinascere, dopo l’incendio che la distrusse nel 2013, apre le porte al pubblico Corporea, il 5 marzo. Si tratta di un museo interattivo focalizzato sul corpo umano, che vuole consentire ai visitatori di approcciare il soggetto da una prospettiva molto più tecmologica e immersiva. Gli spazi fisici della struttura sono concepiti per rendere il concetto di esplorazione di un sistema olistico, come quello del corpo dove stimoli complessi e complementari si integrano per un buon funzionamento complessivo.

Quattordici sono le isole tematiche in cui si articola il viaggio nel corpo umano e nelle scienze che lo studiano (dalla medicina alle biotecnologie): si va quindi dal sistema muscolo-scheletrico a quello endocrino, passando dagli organi di senso al cervello e al sistema nervoso. Non manca un approccio anche teorico al tema: dalla storia della medicina, nella dodicesima isola tematica, alle postazioni per i temi della ricerca e dell’innovazione.

Mostre, laboratori didattici, 100 exhibit, installazioni macro e postazioni multimediali sono la via alla conoscenza, in quello che di fatto è un percorso museale che ambisce a parlare trasversalmente, per il target, e in più lingue: i contenuti sono in lingua italiana, inglese, cinese. A spostare la frontiera del corpo sta contribuendo anche la tecnologia, in particolare nell’ambito delle protesi e nell’utilizzo dei processi di manifattura digitale in modalità automatica, in grado di realizzare device microfisiologici che simulano organi complessi come il cuore.

Leggi anche

E infatti anche a Corporea, sarà possibile stampare in 3D e capire come i processi dei maker possano approdare in ambito medico per la salute del cittadino.

[embedded content]

Corporea, almeno da annunci, ambisce a essere non solo museo ma anche un polo dove dare spazio, negli open lab, alla presentazione di studi ed esperimenti scientifici sul tema della salute, affidati  a esperti, esponenti di centri di ricerca e ricercatori di area accademica.

Corporea segna quindi un primo passo di riscatto, a cui seguirà il 19 marzo l’apertura del Planetario 3D.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Alle isole Scilly si gioca il campionato più piccolo del mondo, con solo due squadre

Alle isole Scilly non si sono persi d’animo. Nonostante gli appena duemila abitanti sparpagliati in un arcipelago nel profondo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img