giovedì, Dicembre 1, 2022

Le strutture ricettive di Roma vincono la sfida della reputazione web

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Roma è la meta turistica italiana più amata dagli stranieri, con oltre 10 milioni di visitatori registrati nel solo 2016, e le strutture ricettive romane vincono in termini di reputazione digitale: lo afferma lo studio commissionato da UniCredit a Travel Appeal, che rappresenta il più ampio mai realizzato sulla reputazione digitale delle strutture ricettive capitoline, con un sentiment positivo vicino all’83% al 31 dicembre 2016. Sono questi alcuni dei dati presentati oggi a Roma nel corso dell’evento “La reputazione delle strutture ricettive romane” organizzato da UniCredit, in collaborazione Unindustria, Federalberghi e Confesercenti. Dei risultati dello studio hanno poi discusso Stefano Fiori di Unindustria, Valter Giammaria, presidente di Confesercenti Roma e Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma. Le conclusioni sono state affidate ad Adriano Meloni, assessore allo Sviluppo economico Turismo e Lavoro di Roma Capitale. «L’indagine ha analizzato oltre 677mila contenuti e più di 2,5 milioni di opinioni dei turisti che hanno soggiornato nella nostra città nell’arco del 2016 – ha dichiarato Stefano Fiori, presidente della Sezione Industria del Turismo e del Tempo libero di Unindustria – Infatti, nonostante le note difficoltà in cui versa da tempo Roma, gli alberghi hanno saputo “conquistare” il turista, e il sentiment positivo dell’83% è una conferma gratificante. Abbiamo bisogno di studi così puntuali che orientino l’offerta, per chiarire ai nostri albergatori quali sono le reali necessità di un settore così strategico non solo per l’economia di Roma e del Lazio ma per tutto il nostro Paese. Colgo l’occasione per ricordare che, proprio nella logica di sinergia tra pubblico e privato abbiamo attivato nei giorni scorsi il progetto Convention Bureau di Roma e del Lazio».
«L’incontro di oggi – ha dichiarato Mario Fiumara, responsabile Territorial Development & Relations Centro – si colloca nella più ampia azione di sostegno della nostra banca al settore turistico denominata “UniCredit4Tourism” e finalizzata a sostenere gli operatori di tutta la filiera turistica con un’ampia gamma di interventi e servizi ad hoc (offerta creditizia, monitoraggio reputazione digitale, soluzioni assicurative e formazione)». Lo studio realizzato da Travel Appeal (la startup partecipata da H-Farm che monitora e analizza in tempo reale i dati online del settore travel) ha preso in considerazione 2.602 strutture ricettive del territorio, sulle quali sono state rilevate quasi 677.130 recensioni contenenti più di 2,5 milioni di opinioni espresse su Booking.com, TripAdvisor, Hotels.com. I più soddisfatti sono gli inglesi (con un sentiment positivo dell’83,9%), che superano per la prima volta gli spagnoli (83,8%), seguiti dagli italiani (81,3% ), francesi (77,3%) e tedeschi (77,2%). Alta soddisfazione per posizione (sentiment positivo al 91,7%), accoglienza (91,3%) e ristorazione (79,2%), grandi margini di miglioramento per camere (67,8).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Whatsapp: la falla di sicurezza ha esposto 35 milioni di numeri italiani

Sono 35 milioni i numeri di telefono italiani preda del recente data breach che ha colpito WhatsApp a livello...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img