giovedì, Dicembre 1, 2022

Perché H&M chiude quattro punti vendita in Italia?

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Se H&M, che ha un bilancio florido, inizia a chiudere negozi in Italia annunciando 89 esuberi allora vuol dire che la Penisola è il far west delle multinazionali. E che fa comodo, persino agli irreprensibili svedesi, sfruttare “i bachi” della tutela del lavoro presenti nel nostro ordinamento.
È questa, più o meno, la conclusione a cui si dovrebbe giungere leggendo la notizia dello sciopero che sabato 10 giugno bloccherà lo shopping in tutti i negozi della catena presenti nella Penisola. Ma le cose non stanno proprio così.

La mobilitazione sindacale, ribattezzata con l’hashtag #FashioRebel, riguarda i dipendenti e gli addetti dei punti vendita ed è stata coordinata da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UILTuCS (qui il comunicato ufficiale dello sciopero) in risposta alla decisione dell’azienda annunciata lo scorso 19 maggio di chiudere quattro store in Italia: uno a Cremona, uno a Venezia e  due nel capoluogo lombardo.

Mentre da un lato i sindacati gridano allo scandalo sostenendo che i licenziamenti collettivi sono inaccettabili per una società che è in attivo, H&M replica che i punti vendita si chiudono e si aprono a prescindere dal segno più sul conto corrente e ciascun negozio ha costi e dinamiche economiche diverse: ergo, anche se fatturo centinaia di milioni l’anno, la sopravvivenza di un punto vendita (e dei posti di lavoro annessi) dipende in realtà dalla sostenibilità di quel singolo negozio, dalle performance di vendita, più che dalla disponibilità di cassa del Gruppo.

Leggi anche

Non è chiaro però se gli esuberi siano stati determinati da ragioni di contenimento dei costi, dal rifiuto dei dipendenti interessati dalla chiusura di trasferirsi in altri punti vendita (magari in città lontane da quelle del posto di lavoro originario e quindi con grosse difficoltà concrete da parte dei dipendenti), dalla volontà presunta dell’azienda –  ipotesi desunta dalle posizioni sindacali – di riattivare solo contratti a chiamata e non veri e propri contratti di assunzione.
O ancora: da performance negative di quei singoli negozi o  dagli eccessivi costi di mantenimento degli store.
Insomma, le variabili e la ragioni sono sempre più complesse di quanto non sembri a prima vista.

In una nota ufficiale (che potete leggere qui) i sindacati dichiarano che H&M ha ottenuto ricavi nel 2016 per 756 milioni di euro e utili per 16 milioni. I dati sono confermati dal bilancio dell’azienda (che riporta le cifre in corone svedesi)
In realtà quelle cifre non riguardano i profitti realizzati in Italia, ma quelli generali del Gruppo che a marzo, presentando i dati trimestrali, aveva segnato un calo del 3,3% dei ricavi nello stesso periodo di riferimento rispetto  all’anno precedente. È vero che un bilancio si deve guardare nella sua interezza e che i cali nei risultati di breve periodo sono compensati alla fine dell’anno, ma allo stato attuale non sappiamo come se la passi H&M in Italia e non possiamo dire se le decisioni di chiusura e apertura di punti vendita dipenda da ragioni di strategia economica, crisi o altro.

Un altro discorso andrebbe invece fatto sulle strategie di contenimento dei costi del lavoro che le multinazionali applicano nella Penisola grazie alle falle legislative. È la stessa H&M ad ammettere in una nota  di “aver avviato la procedura formale di ‘licenziamento collettivo’ come previsto dalla legge” e cioè anche in caso di riduzione, trasformazione o cessazione dell’attività.
L’unica certezza è che i patiti di shopping low cost sabato non avranno accesso ai loro store preferiti. Ma, forse, durerà un attimo. Il tempo di varcare la soglia di altri competitor, ben felici di accogliere la folla dei delusi.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Neuralink, Elon Musk annuncia (di nuovo) l’inizio della sperimentazione sull’essere umano

Prospettive sicuramente molto interessanti, ma di cui durante la presentazione non sono state date dimostrazioni ulteriori rispetto a quelle...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img