sabato, Maggio 18, 2024

Abbiamo dato un’occhiata a Surface Pro, Laptop e Studio

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Un aggiornamento e due nuovi prodotti: così cui Microsoft punta a unire lusso e funzionalità e diventare la nuova Apple

In questi giorni Microsoft ha aperto a Milano uno spazio per mostrare al pubblico i nuovi prodotti della linea Suface, ovvero Pro, Laptop e Studio che proprio da ieri sono disponibili in Italia e che si affiancano al Surface BookLo spazio è aperto fino al 28 giugno alla Microsoft House di Milano ed è organizzato come un vero e proprio atelier in cui i computer sostituiscono gli abiti. Il motivo di questa cura è ovviamente legato alla collaborazione tra Microsoft e Alcantara, che ha contribuito a realizzare le tastiere di Pro e Laptop.

Il Suface Pro 2017 è un aggiornamento del Surface Pro 4 e potenzia la dotazione del convertibile Microsoft con gli ultimi processori e la tastiera rivestita in Alcantara. Laptop invece è il nuovo arrivato, un portatile sottile, leggero, dotato di quasi 15 ore di autonomia e pensato per chi ha bisogno di lavorare in mobilità e non ha bisogno di una potenza di calcolo esorbitante. Al suo interno c’è Windows 10 S, una versione ridotta del sistema operativo di Redmond che volendo può essere aggiornata con un sovrapprezzo.

[embedded content]

I prezzi vanno dal 1.169 a 2.549 per il Surface Laptop e da 959 a 3.149 per il Surface Pro, e variano in base alla dotazione di memoria e al processore. In entrambi i casi le finiture in Alcantara, da quel che abbiamo potuto vedere, garantiscono un tocco di classe in più decisamente interessante. Normalmente siamo abituati a vedere questo materiale in automobili di altissimo livello e un motivo c’è: l’Alcantara associa resistenza all’usura al comfort e una piacevole sensazione tattile, questo lo rende perfetto come base su cui appoggiare i palmi delle mani nella scrittura di un documento, anche in situazioni più calde, in cui la plastica trasforma le nostre mani in due piscine di sudore.

Leggi anche

Ryan Gavin, il GM di Surface l’ha definita “Il simbolo di una tecnologia sempre meno lontana dall’uomo e sempre più vicina ai suoi bisogni. Perché chi ha detto che un computer debba per forza essere solo plastica e metallo?”.

[embedded content]

L’unico dubbio che ci resta riguarda ovviamente cosa succede in caso di versamento di liquidi e come questa tastiera possa resistere all’usura di qualche anno di utilizzo. Di solito quelle in plastica dopo un po’ tendono a consumare completamente alcune lettere, magari Alcantara avrà miglior fortuna. Al momento ci sono tre colorazioni differenti fra cui scegliere: Platino, Borgogna e Blu Cobalto.

All’evento era anche presente Surface Studio, un sogno proibito da 5000 euro trasformato in computer desktop che nasconde tutte le sue componenti in un schermo da 28’’ pollici che può essere abbassato per diventare un tavolo da disegno o persino alzato inclinato leggermente in avanti per garantire una prospettiva migliore in una videoconferenza. Ovviamente una soluzione di questo tipo preclude ogni possibile aggiornamento futuro e la NVIDIA GeForce GTX 965M è un modello potente, ma non il top di gamma.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Onu, internet “libera” e fondi per l'AI: cosa c'è nel patto digitale

“Stabile, sicura e non frammentata”. Descrive così internet la prima revisione del Global digital compact, il patto su digitale...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img