Ecco cosa succede nel cervello quando facciamo un incubo

0
214
Questo post è stato pubblicato qui
incubi
(Foto: OcusFocus/Getty Images)

Ci svegliamo di soprassalto e a volte ci mettiamo un bel po’ di tempo per capire che era solamente un brutto sogno. Ma cosa succede esattamente nel nostro cervello quando facciamo un incubo?

A provare a dare una risposta sono oggi i ricercatori dell’Università di Turku, in Finlandia, dell’Università di Skövde in Svezia e della britannica Università di Cambridge, che nel loro studio, appena pubblicato sul Journal of Neuroscience, raccontano di aver finalmente scoperto la firma neurale degli incubi.

Più precisamente, i ricercatori sono riusciti a identificare i meccanismi cerebrali che predicono la rabbia che sperimentiamo durante i brutti sogni. E questo potrebbe potenzialmente aiutarci a comprendere meglio le basi neurali delle emozioni che viviamo durante il sonno.

Finora, precisiamo, pochi studi sono riusciti ad analizzare quali meccanismi cerebrali ci fossero alla base della componente affettiva dei sogni e degli incubi. In questa ricerca, invece, il team di ricercatori, guidato da Pilleriin Sikka, è riuscito a scoprire un meccanismo emotivo condiviso tra i due stati della coscienza, ossia la veglia e il sonno.

Per scoprirlo, hanno eseguito l’elettroencefalogramma su 17 volontari durante due notti. Dopo cinque minuti di sonno Rem (rapid eye movement), ossia la fase del sonno nota per essere accompagnata dai sogni, i partecipanti sono stati svegliati ed è stato chiesto loro di descrivere cosa stessero sognando. Inoltre, i ricercatori hanno chiesto loro di valutare le emozioni vissute mentre dormivano.

incubi
(Foto: Sikka et al., JNeurosci, 2019)

Dalle analisi è emerso che i partecipanti che mostravano, nella fase di dormiveglia e durante il sonno Rem, una maggiore attività cerebrale di onde alfa (tipiche dello stato di veglia e dei momenti precedenti l’addormentamento) nella area destra del cervello rispetto a quella sinistra, sperimentavano anche una maggior sensazione di rabbia nei sogni.

Questa firma neurale, chiamata asimmetria alfa frontale (Faa), già precedentemente associata alla regolazione delle emozioni nello stato di veglia, si è perciò dimostrata in grado di predire i valori della rabbia sperimentati durante gli incubi. Questi risultati, concludono i ricercatori, suggeriscono, quindi, che la Faa può rappresentare un indicatore universale della regolazione delle emozioni.

The post Ecco cosa succede nel cervello quando facciamo un incubo appeared first on Wired.