Lucia Annunziata al Wired Next Fest: “Tranquilli, l’Europa è too big to fail”

0
256
Questo post è stato pubblicato qui
(foto: Zoe Vincenti)

di Matteo Serra

Dai suoi esordi da giornalista di esteri al rapporto odierno tra la politica e il giornalismo, passando per le elezioni europee, capaci di dirci molto sul mondo di domani. Lucia Annunziata ha affrontato tutti questi temi sul palco del Wired Next Festival.

Fare giornalismo online” – ha detto Annunziata sul palco di una gremitissima sala X – “è come combattere nel Colosseo: il fattore tempo è uno svantaggio e vantaggio: non si può perdere un attimo”.
La giornalista Rai parla poi dei suoi esordi, quando da inviata in Centro America prima e in Jugoslavia poi ha raccontato il mondo: “Il
giornalismo all’estero si fa con grande impegno”. Cambiano i tempi e cambiano anche i rapporti tra la politica e i media: “Oggi i politici ricercano ossessivamente i giornalisti perché la politica è diventata il nulla, opera attraverso i media”.

L’attualità politica oggi si occupa soprattutto di elezioni europee, che Annunziata ha commentato in questi termini: “I 5 stelle non sono né carne né pesce, questo fa di loro di fuscelli presi dal vento. Si può cambiare idea, ma bisogna essere credibili: pensare che il pubblico sia invogliabile solo tramite la comunicazione rende molto fragile la loro politica”. E Salvini? “Nonostante tutto credo che la Lega avrà successo, Salvini riesce a parlare a gran parte del popolo italiano. È molto in sintonia con un pezzo di Italia, quello che non parla più tramite i media tradizionali”.

È proprio dal modi n cui la stampa italiana sta raccontando queste elezioni che la direttrice di HuffPost trae un’importante lezione: “Bisogna tenere a mente alcuni numeri per capire questa tornata elettorale: a partire da quelli della contrazione dell’economia tedesca. Una volta chi era contro l’Europa votava contro una posizione privilegiata della Germania: oggi contro che Europa si vota esattamente? In queste elezioni andiamo a votare su delle fantasie, su dei discorsi pre-confezionati che non reggono più dopo un anno”.

C’è però spazio anche per buone notizie, sul palco del Wired Next Fest: “L’Europa è un paese troppo grande per potersi prendere la libertà di distruggersi. Dobbiamo essere meno isterici. Il giornalismo deve immettere buon senso nelle persone, deve evitare che si dicano sciocchezze davanti a tutti. Credo ci sia un eccesso di allarmismo”.

The post Lucia Annunziata al Wired Next Fest: “Tranquilli, l’Europa è too big to fail” appeared first on Wired.