Come nascono gli effetti speciali della nuova stagione de I Medici

0
212
Questo post è stato pubblicato qui

Sull’onda del successo delle prime due stagioni, sta per tornare I Medici, che secondo una ricerca indipendente di Parrot Analytics è la serie più popolare al mondo. Un successo dovuto alla trama, al cast internazionale che ha portato sul set Dustin Hoffman, Richard Madden, Sean Bean, Bradley James, Sarah Parish e Daniel Sharman nel ruolo di Lorenzo, ma anche agli effetti speciali sviluppati per ricreare le scene del passato.

La clip qui sopra ne è un esempio, e mostra la ricostruzione, decostruzione, ripulitura e moltiplicazione di masse. All’inizio del video si nota il Lungotevere con vista di Castel Sant’Angelo, panoramica che in realtà è stata girata a Villa d’Este, a Tivoli (vicino a Roma). Le scene con gli esterni del duomo di Firenze sono state ricostruite nella piazza di Montepulciano, mentre le riprese dall’alto sono state effettuate a Volterra, ridefinendo la sua pianta urbanistica del periodo.

i-medici

Per funzionare, però, queste scene hanno richiesto a monte una ripulitura digitale delle location da ogni elemento moderno: non solo edifici e automobili, ma anche manifesti e strade asfaltate. Senza dimenticare il lavoro di post-produzione, cruciale nelle scene con gli eserciti, girate negli studios di Lux Vide a Formello (a nord di Roma). Nel caso specifico mostrato nella clip, la campagna fiorentina con i suoi scorci è ricostruita, come gli eserciti, mediante la moltiplicazione di masse.

Chiusa la seconda stagione con la congiura dei Pazzi, la nuova serie che arriverà prossimamente in tv si apre con Lorenzo de’ Medici pronto alla vendetta, un’ossessione che lo porta a perdere gli ideali di un tempo anche per il sorgere del malcontento popolare, che troverà voce in un predicatore fuori dall’ordinario: il Girolamo Savonarola interpretato da Francesco Montanari.

The post Come nascono gli effetti speciali della nuova stagione de I Medici appeared first on Wired.