Bezos vende 2,8 miliardi di dollari di azioni Amazon per la sua corsa alla Luna

0
133
Questo post è stato pubblicato qui
Jeff Bezos, ad di Amazon (Matthew Staver/Bloomberg/Getty Images)
Jeff Bezos, ad di Amazon (Matthew Staver/Bloomberg/Getty Images)

Al miliardario Jeff Bezos non basta più Amazon: ora vuole la Luna. Nelle ultime settimane l’uomo più ricco del mondo ha venduto il corrispettivo di oltre 2,8 miliardi di dollari delle sue azioni nel sito di ecommerce al fine di raccogliere fondi da reinvestire nel progetto Blue Origin, la società che si occupa di viaggi spaziali da lui fondata nel 2000.

La vendita è avvenuta in pochi giorni. Tra il 29 e il 31 luglio scorsi Bezos ha piazzato circa 900mila azioni al prezzo di 1.900 dollari l’una, per un totale di 1,8 miliardi di dollari, e tra l’1 e il 2 agosto altri 990 milioni di azioni sono stati messi in vendita dal multimiliardario. Dopo questa operazione, la partecipazione di Bezos nella compagnia da lui fondata ormai un quarto di secolo fa scende al 10%, che resta comunque una quota di maggioranza.

Ma il progetto spaziale è davvero ambizioso, e se in un primo momento l’obiettivo era quello di lavorare su razzi spaziali riutilizzabili una volta lanciati in orbita per diversi viaggi, recentemente i piani sembrano essersi spostati verso la realizzazione di strumenti e tecnologie per un nuovo allunaggio. Pochi mesi fa Bezos ha presentato Blue Moon, un mezzo per lo sbarco lunare che dovrebbe riportare l’uomo sulla luna entro il 2024.

I forti investimenti nel programma Blue Origin, inoltre, mettono Bezos in una posizione di primo piano anche nella battaglia per il turismo spaziale, un mercato in cui il fondatore di Amazon deve vedersela con colossi come Space X di Elon Musk e la Virgin Galactic del magnate Richard Branson, che recentemente si è quotata in Borsa.

Negli anni, inoltre, il programma di Bezos ha guadagnato anche la fiducia della Nasa, che nel 2009 ha conferito un premio di 3,7 milioni di dollari per i sistemi di espulsione Launch Escape System (Les) realizzati nell’ambito del progetto Commercial Crew Development (Ccdev) dell’agenzia spaziale.

Le ripercussioni di una vendita di titoli così sostanziosa non si sono però fatte attendere. Dopo l’annuncio della vendita le azioni di Amazon hanno perso circa il 7% in Borsa, scendendo a un valore di 1.770 dollari l’una.

The post Bezos vende 2,8 miliardi di dollari di azioni Amazon per la sua corsa alla Luna appeared first on Wired.