Dalla telefonia alla luce: da settembre rincari in bolletta

0
201
Questo post è stato pubblicato qui

Aumenti_tasse

Il rientro dalle vacanze è il momento dei bilanci, e a pesare su quelli dei contribuenti italiani ci si mette anche la pioggia di rincari prevista da settembre in quasi tutti i settori. È quanto emerge dai dati diffusi dal sito di comparazione Sostariffe.com, che stima i rincari in base alla variazione dei costi per le utenze, per l’assicurazione rc auto, la telefonia mobile, gli abbonamenti a internet e pay tv e il mantenimento dei conti corrente rispetto a quelli registrati lo scorso gennaio.

In autunno è quindi previsto un rincaro medio della spesa complessiva del 7,94% per le coppie, del 4,29% per le famiglie e del 4,05% per i single. A far registrare gli aumenti maggiori saranno soprattutto il settore della telefonia, con un incremento del 28,08% dei costi per gli abbonamenti base, e quello delle assicurazioni auto, con un +14,81% medio.

Telefonia mobile

In questo caso i dati riportano un aumento stabile del 28,08% per tutte le categorie in esame. Se a gennaio, infatti, single e coppie spendevano in media rispettivamente 243,50 euro e 487 euro l’anno per il piano telefonico, con i rincari di settembre quelle cifre sono destinate a salire a 311,88 euro e a 623,70 euro, mentre le famiglie vedono lievitare i costi da 730 euro circa a 935 euro.

Internet e pay tv

Da parte loro però, i single potranno beneficiare di un risparmio stimato attorno all’8,33% per l’abbonamento a internet a casa, mentre le coppie vedranno un aumento del 9,21% per lo stesso servizio. Per quanto riguarda invece gli abbonamenti alla pay tv, i rincari oscillano mediamente tra un +0,80% pagato dalle famiglie e un +1,28% degli abbonamenti sottoscritti da single e coppie.

Assicurazione auto

Altro capitolo riguarda la rc auto, dove le cose vanno lievemente meglio per le famiglie, che vedono un aumento “soltanto” del 5,70% sul costo dell’assicurazione rispetto al 14,80% stimato nel caso di single e coppie.

Utenze

Tra le utenze, i rincari maggiori si riferiscono alle bollette della luce, che per i single aumentano del 3,81%, del 2,12% per le coppie e di 1,60% per una famiglia media. Diverso segno invece per il gas, che vede un ribasso stimato attorno al 6,35% per i single e rispettivamente del 6,67% e del 7,04% per coppie e famiglie.

Conti correnti

Infine, i single e le coppie saranno i più colpiti anche dai rincari dei costi di gestione dei conti correnti bancari, con un aumento medio rispettivamente dell’11,78% per i single e del 9,16% per le coppie. Molto più basso, invece, sarà il rincaro per le famiglie che vedranno un aumento dei costi dell’1,65%.

The post Dalla telefonia alla luce: da settembre rincari in bolletta appeared first on Wired.