Arcadia Earth, la mostra immersiva su come stiamo distruggendo il pianeta

0
143
Questo post è stato pubblicato qui

Meduse fatte di rifiuti di plastica. Una grotta di sacchetti. Realtà aumentata. A New York ha aperto, il 30 agosto, Arcadia Earth, mostra immersiva dedicata agli effetti nefasti che l’uomo ha sulla natura e sul nostro pianeta.

Ideata dall’artista italiano Valentino Vettori, la mostra è composta da quindici stanze con installazioni a misura d’uomo che puntano i riflettori sui tanti temi ambientali caldi: la pesca eccessiva, l’inquinamento da plastica, lo spreco alimentare, la deforestazione e i cambiamenti climatici.

La mostra immersiva Arcadia Earth a New York (foto: Arcadia Earth)

Per creare i diversi scenari sono stati usati materiali riciclati o riutilizzabili. Nella stanza dedicata agli oceani, per esempio, pendono dal soffitto meduse fatte di rifiuti di plastica (come quelli che troviamo sulle spiagge): secondo gli esperti, infatti, le meduse potrebbero essere l’unica forma di vita che sopravviverà all’inquinamento marino.

Di plastica (riciclata) sono anche i 44mila sacchetti usati per ricreare una grotta. Il numero non è casuale: indica quanti ne vengono usati ogni minuto nello stato di New York, che ad aprile ha vietato i sacchetti di plastica.

Stanza dopo stanza, Arcadia Earth mostra ai visitatori gli effetti dei comportamenti umani sull’ecosistema grazie alla realtà aumentata e a quella virtuale. E suggerisce comportamenti facilmente applicabili alla vita di tutti i giorni per migliorare la salute del pianeta.

Per la mostra, Vettori ha chiesto la consulenza al Wwf e a Oceanic Global. A sostegno di Oceanic Global vengono devoluti parte dei ricavi. La mostra si trova a Manhattan (718 Broadway) e il biglietto intero costa 33 dollari.

The post Arcadia Earth, la mostra immersiva su come stiamo distruggendo il pianeta appeared first on Wired.