8Chan torna online: ora si chiama 8Kun

0
68
Questo post è stato pubblicato qui
8Kun, il nuovo nome di 8Chan annunciato tramite un video su YouTube (fonte: YouTube)

Il sito 8chan, paradiso per i teorici delle cospirazioni, per gli estremisti di destra e una delle peggiori discariche di internet, è tornato online dopo che lo scorso agosto era stato oscurato per aver ospitato il post di Patrick Crucius, che annunciava la sparatoria avvenuta ad El Paso nello stesso mese, che ha causato la morte di 22 persone.

Cloudflare, che ospitava il dominio del sito sui suoi server, aveva immediatamente sospeso il servizio di hosting oscurando il sito. A distanza di quasi 4 mesi dall’accaduto il sito internet torna operativo in rete cambiando nome e diventando 8Kun. A differenza di prima ora il sito riporta un disclaimer che evidenzia la presenza all’interno del sito di contenuti di natura adulta, matura o offensiva invitando i minori di 18 anni ad abbandonare la navigazione. Inoltre il sito mette in chiaro che qualunque contenuto violi le leggi degli Stati Uniti verrà eliminato e l’utente allontanato.

Tramite un video caricato su YouTube, Ron Watckins, figlio del proprietario di 8Chan Jim Watckins, ha spiegato che il forte traffico dovuto alla migrazione degli utenti da 8Chan a 8Kun sta causando delle interruzioni di servizio sul nuovo portale. Tramite un tweet lo staff ha informato che oltre 200 bacheche sono state trasferite correttamente tra i due portali ma che all’appello ne mancano 25 probabilmente perse con l’oscuramento.

A settembre 2019 i legali di Watckins avevano informato che il sito avrebbe ripreso a funzionare non appena sarebbe stato in grado di “sviluppare degli strumenti aggiuntivi per contrastare i contenuti illegali secondo la legge degli Stati Uniti”. 8kun, però, continuerà a ospitare i discorsi d’odio poiché, come ha spiegato Watkins al congresso degli Stati Uniti, i “discorsi di odio costituzionalmente protetti” provengono da una “piccola minoranza degli utenti” e forniscono spunti per discussioni online.

The post 8Chan torna online: ora si chiama 8Kun appeared first on Wired.